Il primo ministro in carica Viktor Orban rivendica ‘grande vittoria’ in Ungheria | All’estero

“Abbiamo ottenuto una grande vittoria – una vittoria così grande che potresti essere in grado di vederla dalla luna e sicuramente da Bruxelles”, ha detto Urban, rivolgendosi a una folla che cantava il suo nome.

Alle elezioni parlamentari ungheresi, l’intera opposizione si è unita contro il primo ministro in carica Viktor Orban. Sei partiti sono rappresentati nella coalizione di opposizione “Uniti per l’Ungheria”, dalla destra radicale ai partiti della sinistra ambientalista.

Orban, 58 anni, è il primo ministro ungherese per la seconda volta dal 2010. Ha anche guidato il Paese dal 1998 al 2002. Ha limitato la libertà di stampa e, secondo i critici, ha manomesso la democrazia a suo piacimento. Gli sviluppi nel paese sono da anni una spina nel fianco di Bruxelles.

I partiti di opposizione hanno scelto Markie Zee, 49 anni, come sfidante di Orbán. Dice di voler rendere il paese più democratico e sostiene un approccio più europeista. Secondo lui, le elezioni sono state una scelta tra Orban e l’appartenenza alla Russia, o l’opposizione e l’appartenenza all’Occidente. Ha ammesso di aver perso contro Urban domenica sera. Orban è uno dei più importanti alleati di Putin in Europa, ha condannato l’invasione dell’Ucraina, ma è andato oltre i suoi colleghi europei.

Gli ungheresi potrebbero anche votare sulle nuove politiche LGBTI, che renderebbero quasi impossibile il riconoscimento pubblico di generi diversi dal sesso opposto. I risultati preliminari non hanno fornito indicazioni su questi problemi.

READ  È quasi certo che il Gabinetto invierà più soldati nell'Europa orientale

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24