Il processo a un ufficiale tedesco con l’accusa di aver preparato attacchi sotto la copertura di rifugiati siriani | all’estero

Accogli te stesso come un richiedente asilo siriano e poi raccogli armi, munizioni ed esplosivi per gli attacchi che screditano i rifugiati. Questa è un’accusa diffusa contro un ufficiale dell’esercito tedesco che è sotto processo a Francoforte oggi. Il primo tenente Franco Albrecht, 32 anni, di Offenbach ha definito le accuse una “farsa”.




Il pubblico ministero lo accusa di prepararsi a gravi e pericolosi atti di violenza contro lo Stato basati su una condanna di estrema destra e di violare la legge tedesca sulle armi (guerra). Albrecht voleva lanciare attacchi contro importanti politici e personaggi pubblici che lavoravano per conto dei rifugiati. Fingendo che gli atti terroristici commessi da un richiedente asilo riconosciuto fossero, secondo l’accusa, egli vuole danneggiare la fiducia nella politica in materia di asilo.

Albrecht lo nega. Ha detto ai media prima dell’inizio del processo: “Non sono un nemico dello Stato e un estremista di destra, e non ho mai pianificato azioni che danneggino nessuno”. In un’intervista con il braccio tedesco del canale di notizie russo RT martedì, il soldato professionista ha affermato di voler indagare sulle carenze del sistema di asilo dopo che i media hanno riferito di terroristi che si sarebbero uniti al flusso di rifugiati nel 2015. Armi da fuoco (4), cartucce (altro di 1.000 Gli esplosivi (più di 50) che sono stati trovati durante le perquisizioni, ha detto, avevano lo scopo di proteggere se stesso e la sua famiglia. Due impronte su una chiavetta USB – Mujahideen Handbook on Explosives e Manual of War di un ufficiale svizzero della Guerra Fredda – erano, dice, dal momento in cui è stato addestrato.

READ  American High School Drama: Girl (12) Spara ai suoi compagni di classe | all'estero

Donna delle pulizie

Il caso è iniziato con una donna delle pulizie all’aeroporto di Vienna all’inizio del 2017. Ha scoperto una pistola infilata in un gabinetto rotto. La donna ha denunciato alla polizia che ha arrestato Albrecht due settimane dopo, quando è venuto a ritirare l’arma. Le sue impronte digitali hanno trovato una corrispondenza in un database della polizia austriaca con un rifugiato di guerra siriano dalla Baviera. La polizia lo ha lasciato andare ma ha avvertito i colleghi tedeschi, che hanno iniziato le indagini. Il “rifugiato” si è rivelato essere un ufficiale dell’esercito tedesco che era stato in contatto con un sottufficiale che gestiva una rete in preparazione al collasso del sistema statale.


citazione

Non sono un nemico dello Stato e un estremista di destra

Franco Albrecht

Secondo l’accusa, ci sono diversi indizi che Albrecht aveva intenzione di agire prima. Ha presumibilmente spiato i dipendenti di una fondazione che combatte il razzismo e l’estremismo di destra e ha scritto i nomi del presidente del consiglio di amministrazione, nonché i nomi dell’allora ministro della giustizia Heiko Maas (ora ministro degli esteri) e del noto verde Claudia Roth sulla “lista dei morti”. Il soldato professionista nega che fosse una lista di bersagli.

È stato arrestato nell’aprile 2017, ma la Corte Suprema ha ordinato il suo rilascio dopo sette mesi perché le indagini non hanno supportato il “ sospetto urgente ” in preparazione di un reato violento grave e grave. La Procura federale ha presentato ricorso e presentato nuove prove, dopodiché l’accusa è stata confessa.

Franco Albrecht durante la sua intervista al canale russo RT, martedì. © Videostill YouTube

Catena di trasgressioni

Un’indagine sul tenente ha rivelato una serie di abusi irrisolti. Quindi, l’esercito tedesco sta ancora lottando con lui L’estremismo di destra nelle sue fila. Albrecht ha scritto la sua tesi di master nel 2013 durante la formazione presso la prestigiosa accademia militare francese, Saint-Cyr, dove ha affermato che i paesi che consentono l’immigrazione stanno commettendo un “genocidio”. Il tedesco ha anche scritto di teorie del complotto sul governo del mondo ebraico. Sebbene gli storici abbiano descritto la sua tesi come un “appello razziale”, il tedesco non è uscito fuori.

Le armi e le munizioni che Albrecht avrebbe rubato all’esercito non sono un caso isolato. Quindi questo è apparso di recente Elite KSK Commando Corps è stato autorizzato a restituire impunemente munizioni ed esplosivi rubati.

Vernice per scarpe

Il fatto che il tedesco sia stato riconosciuto come richiedente asilo con poco o nessun lucido da scarpe, trucco sul viso, una storia inventata e ha condotto una doppia vita per più di un anno ha rivelato gravi carenze nella procedura di asilo. Ad esempio, Albrecht parlava un arabo povero e il traduttore marocchino è passato al francese quando ha parlato dei suoi antenati francofoni da una minoranza cristiana di Damasco. Nessuno scrutò quella storia e i responsabili rimasero impuniti

Franco Albrecht rischia un massimo di dieci anni di carcere.

Il primo tenente ha affermato la sua innocenza prima del processo mediatico.

Il primo tenente ha affermato la sua innocenza prima del processo mediatico. © AP

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24