Il Regno Unito richiama l’ambasciatore in Francia per l’incidente di un peschereccio

Il governo britannico convoca l’ambasciatore francese a Londra per spiegare un incidente avvenuto la scorsa notte a bordo di due pescherecci britannici. divennero punito dalla Francia Perché stavano pescando al largo della costa francese a Le Havre.

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha dichiarato di aver ordinato al sottosegretario di Stato per gli affari europei Wendy Morton di convocare l’ambasciatore francese Catherine Colonna per spiegare “minacce deludenti e sproporzionate contro il Regno Unito e le Isole del Canale”. Colonna è stata chiamata a riferire domani.

La Francia ha imposto una multa ai pescherecci. Una delle barche è stata inviata a Le Havre e lì incatenata. Secondo i francesi, le barche non sono autorizzate a pescare nelle acque francesi. Ma il ministro dell’Ambiente britannico George Eunice ha contraddetto, affermando che le barche erano su un elenco di licenziatari consegnati all’Unione europea.

parole dure

Dopo che il Regno Unito ha lasciato l’Unione europea, è sorto un conflitto per consentire ai pescatori d’acqua di pescare. Questo conflitto rischia di sfuggire al controllo. Il prossimo passo in questo senso è convocare l’ambasciatore francese. “Ci rammarichiamo per le dure parole che il governo francese ha ripetutamente usato su questo problema che non facilitano la soluzione”, ha affermato il governo britannico in una nota.

Dopo settimane di negoziati, le autorità britanniche hanno distribuito più licenze ai pescatori francesi, ma il governo francese afferma che sono ancora la metà del numero a cui la Francia ha diritto. “Abbiamo lavorato con gli inglesi e abbiamo fornito loro tutti i dati, i documenti e le informazioni che hanno richiesto. La nostra pazienza si sta esaurendo”, ha detto ieri un portavoce del governo.

READ  Il Parlamento europeo approva un'agricoltura "più verde"

Alimentazione elettrica

Gli inglesi contraddicono questo e affermano di aver approvato il 98 percento degli ordini di navi europee. Ci sarà una lotta solo per 31 barche, secondo gli inglesi, che hanno fatto un ordine incompleto.

La Francia ha aumentato ulteriormente la pressione pubblicando un elenco di sanzioni che potrebbero entrare in vigore dal 2 novembre. Ciò può includere anche misure relative all’approvvigionamento energetico delle Isole del Canale della Gran Bretagna dalla Francia. Jersey e Guernsey, tra le altre isole, dipendono fortemente dalla Francia per la loro fornitura di energia elettrica.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24