Il virus Monkeypox muta più velocemente di quanto si pensasse

In occasione Redazione in linea


Rispetto ai virus correlati del 2018 e del 2019, l’attuale virus del vaiolo delle scimmie mostra circa 50 mutazioni. Questo è da sei a 12 volte più del previsto, il che potrebbe indicare uno sviluppo accelerato. Lo studio, condotto dall’Instituto Nacional de Side d. Ricardo Jorge (INSA) di Lisbona.

Il virus si adatta rapidamente

I ricercatori ritengono che gli enzimi umani siano in parte responsabili delle attuali mutazioni. Tuttavia, non hanno trovato prove che suggeriscano che le mutazioni potrebbero spiegare l’attuale focolaio. Finora gli esperti hanno ipotizzato uno sviluppo lento del virus rispetto, ad esempio, al coronavirus.

Nel mondo sono stati diagnosticati circa 5.000 casi di vaiolo delle scimmie. Il virus è già stato rilevato in quaranta paesi dove il virus era quasi inesistente fino a maggio. Secondo il CDC, sono stati registrati 3.308 casi. Secondo i dati dell’OMS, ci sono 1.600 infezioni in più in otto paesi africani che hanno sperimentato tali focolai per anni.


READ  Coronablog - De Croo: "Senza vaccini ora la situazione sarebbe catastrofica, ma i firewall dovrebbero essere più alti"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24