Imperatori romani in bronzo in pergolati

Sabato 26 giugno, saranno esattamente 75 anni fa, nel 1946, nel piccolo borgo di Cartoceta di Pergola, quando un contadino scoprì del metallo luccicante d’oro mentre costruiva lo scarico. L’inizio di una storia speciale su questa scoperta storica. C’erano una volta molti di questi gruppi scultorei, ma con la scomparsa degli eroi raffigurati, furono estratti dalle loro basi e svanirono come oro e metalli preziosi nell’economia circolare di allora. L’origine di questo gruppo scultoreo può essere fatta risalire a poco prima della nostra era, ma cosa e come oltre rimane un mistero.

Ca’Palazzo Il Museo e il Comune di Pergola hanno presentato una mostra dell’artista olandese Will van der Lahn.

Giulio Cesare fu raffigurato a cavallo e posto circondato nel Pentagono dai 5 imperatori che ispirarono Van der Laan, ovvero Adriano, Traiano, Marco Aurelio, Nerone e Augusto.

Neerlandicus Coumans ha scritto una prosa su ciascuno di questi sovrani romani. È stato realizzato anche un video di proiezione con i ritratti di Pergola e Maastricht e una visione storica di Theo Bovens, governatore del Limburgo dal punto di vista storico e Maastricht da un insediamento romano al Trattato di Maastricht (febbraio 1992). .

In un video, Myriam Elizabeth Lopez, archeologa e altri. Una guida turistica all’Alan Pearson e al Museo Van Gogh offre una visione contemporanea critica dell’opera e dei governanti che sono stati fotografati al suo interno.

Museo e collezioni
Situato nell’ex monastero di San Giacomo nel XIV secolo, il museo raccoglie opere di grande interesse storico e artistico provenienti dal territorio comunale. Le quattro sezioni che compongono il museo sono disposte in cerchio attorno al monastero. Il museo, inaugurato il 9 ottobre 1999, ospita la collezione Bronzi Dorati, l’unica raccolta di bronzi dorati sopravvissuta dall’epoca romana ai giorni nostri. La sezione archeologica è completata dai mosaici policromi e dai possedimenti romani rinvenuti nella zona.

READ  Di nuovo una settimana intensa con gli investitori

238 monete della collezione di Don Giovanni Carboni che le donò al Comune di Pergola nel 1971. La raccolta fa riferimento ad un periodo preciso della storia italiana, prima e dopo le prime campagne napoleoniche.

La sezione Storia dell’Arte raccoglie una serie di opere: dipinti, sculture, mobili lignei, stampe e disegni dal XIV al XVIII secolo, importanti testimonianze del patrimonio artistico della città. Il Dipartimento di Arte Contemporanea presenta una serie di opere grafiche dell’artista portoghese Walter Valentini, uno dei pionieri dell’astrazione lirica italiana ed europea.
.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24