In tre mesi in Europa si sono già verificati più casi di pertosse che in tutto lo scorso anno Notizie RTL

Nei primi tre mesi di quest’anno in Europa sono già stati diagnosticati più casi di pertosse che nell’intero 2023. A fine marzo i contagi erano già 32.037, contro i 25.130 dell'intero anno scorso. Si tratta dell’epidemia più grande da quando sono iniziate le registrazioni nel 2011.

I dati europei sulla pertosse sono stati monitorati dal 2011 per i 27 Stati membri dell’UE, Norvegia, Islanda e Liechtenstein.

Il Lussemburgo è in testa

Il Lussemburgo è relativamente il più colpito. A marzo, 402 persone su un milione nel paese erano infette da pertosse. Seguono la Repubblica Ceca (336 per milione), la Slovenia (184 per milione) e l'Austria (127 per milione).

Nei Paesi Bassi l’epidemia ha raggiunto il picco a febbraio, con un numero di contagi che ha raggiunto circa 111 per milione di abitanti. L’Istituto nazionale per la sanità pubblica e l’ambiente (RIVM) ha messo in guardia una settimana fa dal più alto livello di infezione da pertosse nei Paesi Bassi da almeno dieci anni.

Non esiste una vera cura per la pertosse, ma le vaccinazioni possono ridurre il problema. Ecco come funziona:

Puoi farlo contro la pertosse.

Anche i morti

Dall’inizio del 2023, in Europa sono morte almeno diciannove persone a causa della pertosse. Tra questi ci sono undici bambini e otto anziani.

Queste sono anche le fasce d’età più a rischio.

READ  Piantare mangrovie è la soluzione al cambiamento climatico? "Fermate la distruzione"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24