Indagine sulle violazioni dei diritti umani della filiera italiana del pomodoro

L’Unione FNV e il Central Bureau of Food Trade (CBL) indagheranno su possibili violazioni dei diritti umani nella catena di produzione del commercio di pomodori in scatola.

La ricerca si concentra sull’Italia, uno dei principali fornitori di pomodori in scatola. Entro la fine di luglio, FNV e CBL vogliono determinare i rischi specifici di violazioni dei diritti umani che si verificano nella filiera del pomodoro e quali miglioramenti sono necessari. Vengono formulate raccomandazioni su come i partecipanti olandesi alla serie possono creare un cambiamento positivo.

Precedenti studi e analisi di rischio hanno dimostrato che lo spezzatino di pomodoro è una catena ad alto rischio. Jos Hendriks, direttore di FNV Voedingsindustrie, afferma che la nuova ricerca si concentra sui rischi associati alle violazioni dei diritti umani, dei diritti sindacali, dell’ambiente e delle persone in essi implicate.

Linee guida OCSE

Ma ovviamente la cosa più importante arriva dopo le indagini. Come possiamo garantire che le linee guida dell’OCSE e delle Nazioni Unite riguardanti le persone e l’ambiente siano applicate nella coltivazione, raccolta, trasporto e lavorazione dei pomodori? Dice Hendrix.

La Banca centrale della Libia concorda sull’importanza di affrontare i rischi. Jennifer Muller, direttore della sostenibilità presso CBL, spiega che i supermercati olandesi considerano essenziale proteggere i diritti umani delle catene. Secondo lei, è quindi importante indagare su possibili ingiustizie sociali nella filiera italiana del pomodoro.

Questo ci dà un’idea della prospettiva di business degli stakeholder. La collaborazione è fondamentale per un’indagine approfondita. Quindi siamo entusiasti di collaborare con FNV per apportare un cambiamento positivo.

Migliora la posizione dei dipendenti

Una parte importante della ricerca sta determinando la quota di produttori e acquirenti olandesi nella filiera italiana del pomodoro. In questo modo è possibile esaminare meglio ogni unità i passaggi necessari per migliorare la posizione del personale. Ciò include l’esame del ruolo che i supermercati, i produttori e le organizzazioni di certificazione della qualità svolgono in questa materia.

READ  Ha girato il protagonista in NK Tame

La ricerca di CBL e FNV sul potenziale di contenimento del rischio è supportata da altri partner di Carta AMFO per i prodotti alimentari. Questo patto internazionale sulla responsabilità sociale delle imprese contiene accordi tra il settore alimentare olandese, le organizzazioni sociali, i sindacati e il governo.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24