La band norvegese Gåte voleva ritirarsi dall'Eurovision Song Contest: “Dubito fino all'ultimo secondo” | Via RTL

Ci sarebbe mancato poco se la band norvegese Gåte non si fosse esibita durante la finale dell'Eurovision Song Contest. In un'intervista con “Aftenposten”, il chitarrista Magnus Bormark ha detto che lui e i membri della sua band erano sul punto di cancellare i loro spettacoli, ma dopo un incontro di crisi con l'EBU hanno deciso di continuare.

“Abbiamo pensato di fermare l'Eurovision Song Contest fino all'ultimo minuto”, dice. “Alla fine abbiamo avuto una conversazione costruttiva con l'EBU e le cose andavano abbastanza bene per andare avanti con tutto.”

Secondo Magnus gli artisti sono stati costretti ad assumere un ruolo politico in cui segnalavano la partecipazione di Israele. “Senza volerlo, ci è stata data la responsabilità di portare avanti un conflitto molto complesso. Non dovresti provare una cosa del genere. Come artista, non dovresti avere un incontro di crisi con l'EBU.” La band ha ricevuto molte critiche anche dalla “parte palestinese”.

Magnus si sentiva come se venissero usati in una macchina di propaganda. “Sembra che le regole che si applicano a Israele siano diverse da quelle che si applicano a noi”. Infine, è insoddisfatto dell’enorme quantità di sicurezza che Israele fornisce dietro le quinte. “La situazione non sembra affatto pacifica.”

Non tutti i cookie sono accettati. Per visualizzare questo contenuto è necessario avereRegolare.

La Norvegia ha deciso all'ultimo minuto di continuare, ma sfortunatamente Jost Klein non aveva questa opzione.

READ  Microsoft annulla il cambiamento: lo schermo è ancora blu dopo l'incidente

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24