“La Bielorussia manda immigrati in Polonia”, rimprovera Lukashenko ai lituani

La Commissione europea ha incolpato l’inviato bielorusso a Bruxelles per l’ordinato flusso migratorio. Un portavoce del governo iracheno ha detto oggi che sono in corso discussioni con il governo iracheno su questo tema. Il ministro degli Esteri lituano Landsbergis ha recentemente visitato l’Iraq. Come risultato di quel volo, Iraqi Airways avrà voli per Minsk Riducendo.

Minsk: le guardie di frontiera lituane uccidono un migrante

Nel frattempo, Lukashenko sostiene che la Lituania stia usando l’immigrazione illegale come arma. Da questa settimana, lo stato baltico ha ordinato alle sue guardie di frontiera di rimandare al confine gli immigrati clandestini, i cosiddetti corpetto. In risposta, Lukashenko ha ordinato alle guardie di frontiera di “chiudere ogni metro del confine”.

Secondo Minsk, i migranti vengono duramente picchiati dalle guardie di frontiera lituane. Di conseguenza, un uomo è morto questa settimana. All’interno, Lukashenko ha detto: “Hanno gettato morti e mezzi morti sulle nostre terre”. Discorso ai funzionari della sicurezza, come i lituani venivano chiamati “nazisti”.

Vilnius nega la morte dell’uomo e parla di disinformazione. “Un’evidente provocazione”, ha detto il ministro della Difesa lituano Anousaukas.

Discute anche con l’Ucraina

Lukashenko ha anticipato oggi tirato fuori anche io al suo vicino meridionale Ucraina. Secondo il presidente, l’Ucraina rappresenta una nuova minaccia per la Bielorussia perché il governo di Kiev ha scelto di affrontare la Bielorussia.

Martedì, l’attivista bielorusso Vitaly Shishov è stato trovato impiccato a un albero in un parco a Kiev. Il suo telefono e altri effetti personali erano spariti. La polizia ucraina indaga sulle circostanze e gli amici e i colleghi di Chesgov ipotizzano che un omicidio avrebbe dovuto sembrare un suicidio.

READ  12 morti in tempesta negli Stati Uniti, si schianta un camion che trasportava bambini children

Il presidente ucraino Zelensky ha affermato che ogni esiliato bielorusso nel suo paese dovrebbe ricevere “protezione speciale e affidabile”.

Lukashenko vuole chiudere il confine con l’Ucraina, proprio come quello con l’Unione Europea. “Da oggi in poi nessuno entrerà in Bielorussia da ovest o da sud”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24