La commissione d’inchiesta del Campidoglio vuole processare Steve Bannon

Il Comitato Speciale della Camera che indaga sull’assalto al Campidoglio vuole che Steve Bannon sia processato per oltraggio al Congresso. L’ex consigliere dell’ex presidente degli Stati Uniti Trump si rifiuta di comparire prima di un’audizione della commissione.

Bannon, come Trump, credeva che le loro conversazioni reciproche sugli eventi fossero segrete. Pertanto, la commissione non ha potuto obbligarli a divulgare il contenuto, hanno affermato. Inoltre, Trump ci sta provando Viaggio in tribunale Impedire il rilascio di documenti riservati della Casa Bianca.

Secondo il presidente del Comitato Democratico Benny Thompson, Bannon “in quanto martire vuole mascherare eventi vergognosi”. Thompson afferma che la commissione non sarà “dissuasa, distratta o ritardata” e che avrà comunque tutti i fatti.

Spetta ora alla Camera dei Rappresentanti, dominata dal Partito Democratico del presidente Biden, votare a favore delle accuse di Bannon. Domani si vota. Poi spetta al Dipartimento di Giustizia avviare un procedimento penale contro Bannon.

“Scoppio di collina”

Lo scopo della Commissione d’inchiesta del Congresso è determinare fino a che punto l’allora presidente Trump fosse responsabile dell’assalto al Campidoglio, che uccise cinque persone.

Secondo quanto riferito, Trump ha esortato i suoi sostenitori a non impegnarsi nei risultati elettorali e ad andare alla Camera dei rappresentanti, dove il Senato stava formalmente certificando la vittoria di Joe Biden il 6 gennaio. L’allora presidente ha insistito sul fatto che Biden aveva vinto le elezioni per errore. Trump ha fatto false accuse di frode.

Secondo gli investigatori, Bannon ha svolto diversi ruoli cruciali durante l’irruzione. Ad esempio, il giorno prima della tempesta, ha detto che “l’inferno esploderà” il giorno successivo. Ciò indicherebbe che aveva una conoscenza preliminare della violenza prevista.

READ  diretto | I britannici arrabbiati per la dura politica di viaggio della Francia | interni

Uno sguardo indietro a quella tempesta, il 6 gennaio di quest’anno:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24