La ginecologa Dorinda Van Dyken: “Se si comincia a parlare di menopausa, i chirurghi mangeranno un panino con crocchette”

“Questa missione ora è stata leggermente modificata: voglio soprattutto che le generazioni future non si scontrino con gli stessi muri delle donne di oggi”.

Solo il 4% delle donne in postmenopausa riceve la terapia ormonaleLeggi anche

Quali sono gli esempi di tali muri?
“Il muro più grande è stato quasi abbattuto. Anche dieci anni fa era un po' come: 'La menopausa fa parte di questa fase, devi solo attraversarla e poi passerà da sola.'” Soprattutto, non dovresti “Medicalizzare. Personalmente lo trovo un po' miope, perché le donne si lamentano. Questo è un dato di fatto.”

Poi ricevo il commento: “Non uccide le donne”. Poi ho sempre detto che le donne non muoiono per la perdita di urina, ma noi le aiutiamo anche in questo. La menopausa fa parte dell'assistenza sanitaria delle donne. Anche se non hai alcun reclamo, ciò ha conseguenze a lungo termine sulla tua salute.

“Per fortuna ci rendiamo sempre più conto che le donne non sono realmente uomini. Ho sempre detto: ci distinguiamo principalmente in tre cose. Abbiamo il ciclo, possiamo avere figli e entriamo in menopausa. Avere figli è sempre stata una cosa argomento di grande interesse, ma le altre due cose sono ancora in ritardo.

“Specialmente il processo di transizione diventa presto una specie di scherzo. Ciò rende più difficile per le donne discutere le loro lamentele, a casa, ma anche sul posto di lavoro.”

I disturbi della menopausa vengono sempre riconosciuti come tali: dalle donne stesse, ma anche dai medici di base, ad esempio?
“No, non sempre. Ma guarda, ho molto da fare. I medici di base sono sempre un po' degli spauracchi, ma penso di conoscere più medici di famiglia ben informati che ginecologi. Si sono davvero aggiornati. Loro” Spesso non sei riconosciuto dai medici aziendali, dai cardiologi, dagli psichiatri… Quando faccio una presentazione, ho sempre una diapositiva statica con sopra una citazione di Johan Cruyff: “Lo vedi solo quando te ne rendi conto”. è.”

“Dopo una conferenza, una volta una reumatologa è venuta da me e mi ha detto: 'Sono rimasta davvero scioccata dalla tua storia, perché non sapevo che anche i disturbi muscolari e articolari potessero far parte della menopausa.'” Penso di averlo fatto. “Non aiuta molte donne che non sono riuscito a diagnosticare. I reumatismi sono loro. I medici stanno lentamente iniziando a rendersi conto che le donne sono veramente diverse dagli uomini.

READ  Musk apre un attacco allo scienziato Fauci, e lo vediamo anche qui

“Ad esempio, a causa della perdita di estrogeni, tutte le donne di età superiore ai 60 anni corrono un rischio maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari. Se hai anche ulteriori fattori di rischio e non lo sai di te, non puoi agire. Ecco perché penso che tutte le donne dovrebbero acquisire questa conoscenza a partire dai 40 anni, e preferibilmente prima.

“Se dipendesse da me, questa transizione sarebbe ampiamente trattata nei libri di biologia. Lavoreremmo tutti più a lungo, la vita non finisce davvero a cinquant'anni. Sei solo a metà strada, no?”

Perché è stato creato questo speciale ambulatorio transitorio?
“La gente mi ha trovato subito e ho attirato anche casi più complessi, come donne con disturbi endocrini, cancro, malattie muscolari o disturbi psicologici. All'interno dell'ospedale, poi consulto un internista, un cardiologo o uno psichiatra per aiutarli al meglio. Ma ad un certo punto ho pensato: continuerò a chiamare.

“Così è nata l'idea di creare un team per la menopausa. Ogni volta che una donna si presentava con un problema complesso, potevo attingere più rapidamente alle competenze dell'ospedale. Abbiamo notato che potevamo aiutare molto le donne meglio, e gli orari delle consultazioni furono fissati più tardi”.

“Se una donna arriva con problemi psicologici, ora possiamo mettere insieme immediatamente la squadra giusta in modo che possa porre tutte le sue domande. Nella clinica vengono versate molte lacrime, perché le donne si sentono così ascoltate.”

Miniatura di Lewontin (47 anni) con diabete di tipo 1 e menopausa: Leontine (47 anni) ha il diabete di tipo 1 e sta attraversando la menopausa: “A volte avrei 10 vampate di calore a notte”.Leggi anche

Pressione sugli ambulatori

Da molti anni donne provenienti da tutto il paese cercano di ottenere un appuntamento in una clinica per la menopausa. Il tempo di attesa è aumentato così tanto che ora gli orari di consultazione sono disponibili solo per i pazienti del nord dei Paesi Bassi. Le donne devono ancora pazientare per quattro o cinque mesi. “Poi effettuiamo una selezione rigorosa”, sottolinea van Dijken. “Ciò dimostra quanto sia disperato il bisogno”.

Il MOP non è destinato a persone con disturbi “lievi”. Van Dyken: “Chi ha vampate di calore ma è in buona salute può rimettere in carreggiata il suo GP con relativa facilità. È anche un momento importante, ma è molto meno complicato.”

Due terzi delle donne che vengono all'OLVG di Amsterdam soffrono di problemi psicologici. Van Dyken e i suoi colleghi stanno anche esaminando donne affette da cancro, diabete e disturbi della tiroide. Ci sono anche donne che soffrono di sindrome premestruale o PMDD e donne che sono entrate in menopausa in (molto) giovane età.

READ  Scalando il giovane universo, gli astrofisici sperano di risolvere un grosso problema

Reclami gravi

La squadra sta facendo del suo meglio, ma Van Dyken si rende conto che molte donne non ricevono ancora l'aiuto di cui hanno bisogno. “Ogni giorno ricevo chiamate ed e-mail da operatori sanitari di tutto il paese con gravi denunce da parte di donne. Si tratta di donne che vogliono suicidarsi. Non vuoi farle aspettare.”

In collaborazione con la psichiatra Sandra Kooij e la cardiologa Janneke Wittekoek, Van Dyken ha fondato la rete H3 per unire le loro conoscenze sul corpo delle donne e integrare meglio la cura delle donne. “Vogliamo che nei Paesi Bassi emerga una migliore rete di assistenza. Quindi dico agli altri medici, per quanto posso, che possiamo aiutare bene le donne nella nostra clinica ambulatoriale. E che ce n'è un grande bisogno.”

“Un collega esterno ora partecipa ogni settimana alle ore di consultazione, perché vogliono creare la stessa cosa nei loro ospedali. Questo è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno.”

Che aiuto potete offrire alle donne – oltre alla terapia ormonale?
“Stiamo davvero vedendo la punta dell'iceberg, un gruppo molto selezionato. Tuttavia, anche l'alimentazione e lo stile di vita sono la nostra priorità numero uno. Questo dipende in realtà dal medico di famiglia o dal consulente per la menopausa, ma vediamo che spesso le donne possono ancora fare qualcosa miglioramenti”. Sulla loro salute.

“A causa della gravità dei disturbi, prescriviamo spesso la terapia ormonale. Alle donne con malattie psichiatriche, lo facciamo con altri farmaci e attraverso tutti i tipi di altri trattamenti: dalla terapia cognitivo comportamentale alla fototerapia per il sonno. Possiamo aiutare le donne con ADHD, ad esempio attraverso le app, perché hanno bisogno di più organizzazione.

Fattori di rischio

“Lo stile di vita è importante per la salute generale. Ma soprattutto le donne devono conoscere i propri fattori di rischio. Se durante la gravidanza hai avuto la pressione alta o il diabete gestazionale, il rischio di malattie cardiovascolari aumenta dopo la menopausa. Questo vale anche per l'emicrania”. i tuoi genitori soffrono di osteoporosi, il tuo rischio è più che raddoppiato.

“Se non sai tutto questo, non sarai in grado di invecchiare in modo sano, anche se dovresti iniziare a farlo in tempo. Devi fare abbastanza esercizio fisico e mangiare in modo ragionevole. Ci sono anche una serie di fattori scatenanti della menopausa lamentele, come caffè, cola e tè con tè. Il tè allo zenzero provoca sicuramente sudorazioni notturne e lo stesso vale per l'alcol.

READ  Crescono i disordini sul nuovo picco dell'Omicron in Sud Africa

“Le fumatrici raggiungono la menopausa prima e hanno più disturbi. Ciò vale anche per le donne in sovrappeso, che se sono gravemente sovrappeso non dovrebbero assumere la terapia ormonale.

Per questo ritieni importante che si parli di più di menopausa e che l'informazione migliori?
“Sarebbe fantastico se tutte le donne potessero ottenere le informazioni. Per quanto mi riguarda, dal governo centrale. Vediamo sempre più aziende che offrono seminari sulla transizione, ma non è ancora abbastanza.”

“Ciò che mi colpisce, ad esempio, è che le donne a partire dai 50 anni vengono sottoposte a screening per il cancro al seno due volte l'anno, ma nessuno controlla regolarmente la pressione sanguigna e il colesterolo. Mentre le donne muoiono ogni anno per malattie cardiovascolari, tredici volte più spesso.” Una volta dovuto al cancro al seno, è la prima causa di morte tra le donne.”

“La palla comincia a rotolare sempre di più, il che significa che anche gli operatori commerciali stanno scoprendo che esiste un modello di entrate in fase di spostamento. Se vai in farmacia, troverai tutti i tipi di vasetti che dovrebbero trattare Anche le persone improvvisamente si definiscono specialisti in ormoni nonostante non abbiano una formazione medica.

Buone informazioni

“Le donne sono insicure e sono disposte a tutto, spingendole a spendere molti soldi per cose che non le aiutano. Assicuratevi quindi di avere le informazioni giuste e che queste siano sempre collegate ad un ordine professionale o ad un operatore sanitario.

“Io dico sempre: fatene un argomento di discussione anche voi. L'anno scorso una donna mi ha detto che era in un gruppo di diciotto donne. Ha detto: 'Sono l'unica colpita dalla menopausa'. Allora ho subito detto che ne ero sicura.” dodici di loro mentivano.

“Solo una donna su cinque non ha problemi e, anche in questo caso, la menopausa ha gravi conseguenze sulla salute generale. Tutto ciò che noti è che il tuo corpo cambia: i tuoi muscoli, la tua forma, la struttura dei tuoi capelli, le tue unghie… Noi dovrebbe essere in grado di parlarne in modo naturale.

Una miniatura dei cambiamenti cerebrali durante la menopausa (ed ecco cosa significa)Il tuo cervello cambia durante la menopausa (ecco cosa significa)Leggi anche

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24