La Meloni taglia gli aiuti sociali a tanti italiani. Il mercato del lavoro è un disastro

L'assistenza sociale in Italia è di 582 euro al mese. Il nuovo primo ministro di estrema destra, Giorgia Meloni, minaccia ora di prendersi questa piccola somma. Anche se non c'è quasi nessun lavoro, Scrive De Volkskrant.

Per fare un confronto: nei Paesi Bassi l'assistenza sociale raggiungerà circa 1.200 euro al mese nel 2023. In Italia è meno della metà e chiunque visiti sa che la vita lì non è nemmeno la metà più economica. Beneficiari di redditto di cittadinanza Soddisfare tutti i tipi di condizioni, come l'impegno nel servizio sociale.

Lavoro neroMa secondo il governo Meloni i beneficiari sono i beneficiari. Circa il 40% degli attuali 1,4 milioni di famiglie Reddit Perderà i suoi benefici quest'anno. Secondo Meloni è “pubblicabile”. Questa misura dovrebbe generare più di 700 milioni di euro. Ma la domanda è: c’è lavoro per tutte queste persone?

Il Primo Ministro vuole incoraggiare questo processo offrendo alle aziende un vantaggio fiscale in modo che possano impiegare più persone. Questo non funziona nella maggior parte delle economie, certamente non in Italia dove un terzo della forza lavoro è nera. Nel 2019, le aziende hanno evitato 12,7 miliardi di euro di contributi da parte dei datori di lavoro. Il 70% delle aziende intervistate non opera secondo le regole.

Lavori poco retribuitiE non stiamo nemmeno parlando di salari estremamente bassi. La giornalista Charlotte Matini (36) pubblica su TikTok esempi di lavori poco retribuiti. Ad esempio, ci sono posti vacanti per un barista a tempo pieno con uno stipendio di 600 euro al mese, una cameriera esperta che vuole lavorare 65 ore a settimana per 520 euro, e una commessa che guadagna 720 euro al mese per un 60- settimana lavorativa di ore. Questo accade non solo al Sud, ma anche nelle città ricche come Milano.

READ  Le palle di tempesta stanno aumentando, e ora proprio l'indice dei fondi pensione lo sarà

Secondo i dati dell'Istituto italiano di statistica, un lavoratore su tre nel settore privato riceve meno di 1.000 euro al mese. Ciò non include nemmeno il lavoro domestico e il settore agricolo.

Il mercato del lavoro è disastrosoQuindi il mercato del lavoro italiano è effettivamente un disastro. Molti italiani vivono un momento difficile, molto più difficile di noi. le ragioni? Ce n'è troppo, dice lo storico del lavoro Stefano Mosso su De Volkskrant: L'industrializzazione è iniziata tardi, ci sono troppi lavoratori autonomi, c'è una fuga di cervelli, l'istruzione è scarsa e i sindacati litigano. Ma, cosa ancora più importante, l’economia non è cresciuta o è cresciuta poco da decenni.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24