La Russia è pronta se l’Occidente vuole combattere per l’Ucraina sul campo di battaglia

internazionale13 24 maggio alle 15:15autore: Mark Van Harveld

Il ministro degli Esteri ad interim russo Sergei Lavrov ha dichiarato oggi durante una sessione del Consiglio della Federazione che se l'Occidente vuole combattere per l'Ucraina sul campo di battaglia, la Russia è pronta, ha detto oggi l'agenzia di stampa russa RIA Novosti citando il ministro degli Esteri ad interim russo Sergei Lavrov durante una sessione del Consiglio della Federazione.

“Non puoi parlare così con nessuno, soprattutto con noi.” (Agenzia di stampa afghana/stampa associata)

Lavrov, che è stato ministro degli Esteri per quasi due decenni, ha parlato durante un'audizione parlamentare della sua riconferma al nuovo governo che sarà formato dopo che Putin inizierà un nuovo mandato di sei anni questo mese. Non c'è dubbio che Lavrov, considerato un veterano della diplomazia internazionale, sarà riconfermato ministro degli Affari esteri.

Leggi anche | Il nuovo ministro della Difesa russo manca di fiducia e a Putin piace

Avvertimento

Rea Ha anche affermato che i colloqui di pace ucraini che si terranno in Svizzera il mese prossimo senza la partecipazione della Russia equivalgono a un “ultimatum alla Russia”. Secondo l'agenzia, ha paragonato la situazione al “rimprovero di uno studente” il cui destino è deciso dagli insegnanti in sua assenza. “Sai, come un cattivo studente, il consiglio degli insegnanti ha votato per escluderlo, ha deciso tutto tra di loro, e poi lo hanno portato dentro e hanno annunciato il verdetto – non si può parlare così con nessuno, men che meno con noi. ” Ha detto Lavrov.

Segui gli sviluppi in Ucraina e Russia qui in questo blog live

READ  L'Ucraina non vede segni che il gruppo Wagner lasci il campo di battaglia | al di fuori

Secondo RIA Novosti, il Cremlino ha “più volte” sottolineato di non aver mai rifiutato i negoziati con le autorità di Kiev. Allo stesso tempo, ha indicato l'addetto stampa del Presidente della Repubblica Dmitrij Peskov Non ci sono le condizioni per questo ora, poiché è escluso un passo verso la pace sia da parte dell’Ucraina che dell’Occidente collettivo. Secondo lui la situazione può cambiare solo se si tiene conto della nuova realtà; Tutte le richieste di Mosca sono note.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24