La Scuola Europea è Europa nel Microcosmo: “Multilingue, Multiculturale”

Supponi di lavorare in un’istituzione europea. La Banca centrale europea, per esempio, o la Commissione europea. Allora i tuoi figli potranno frequentare una scuola europea. “Le scuole europee sono principalmente per i figli dei funzionari che lavorano nell’Unione europea”, spiega Cecil.

Le scuole europee devono garantire che i bambini possano facilmente proseguire la loro carriera scolastica quando si trasferiscono all’estero con i genitori. Anche se in seguito tornano o si trasferiscono in un altro paese dell’UE.

Dal Lussemburgo alla Spagna

La prima scuola europea è stata fondata nel 1953 in Lussemburgo. Ora ci sono tredici scuole europee in Europa. Otto di loro hanno una sezione in olandese. “Oltre alle tredici scuole europee, ci sono sempre più scuole accreditate”, afferma Cecil. “Con questo intendiamo le scuole nazionali che seguono il programma europeo”.

Nei Paesi Bassi abbiamo una scuola europea regolare a Bergen e una scuola europea accreditata a L’Aia. I genitori di questi studenti lavorano, ad esempio, presso il Centro comune di ricerca (JRC) di Petén o presso l’Agenzia europea per i medicinali (EMA), che ha sede ad Amsterdam dal 2019.

Dove trovi altre scuole europee? in Germania, Belgio, Lussemburgo, Italia e Spagna. Cecile: “Le scuole sono di dimensioni molto diverse: ci sono quattro scuole europee a Bruxelles con più di 3.500 studenti. La Scuola europea di Mons ha tra 700 e 1.000 studenti”.

Livello Vwo

Cecil e Lloydweg lavorano presso l’Istituto olandese per l’istruzione all’estero (NOB). Questa istituzione si impegna a garantire la qualità e la disponibilità dell’istruzione olandese in tutto il mondo. Ad esempio, attraverso l’informazione e l’advocacy. Inoltre, l’istituto è il datore di lavoro di tutti i dipendenti distaccati dai Paesi Bassi presso le scuole europee che dispongono di un dipartimento di lingua olandese.

READ  Olimpiadi recenti: la Cina vince la terza medaglia ai Tokyo Diving Games

“Le scuole europee forniscono istruzione agli alunni di età compresa tra i quattro ei diciotto anni”, afferma Ledwig. “L’istruzione primaria e secondaria è offerta sotto lo stesso tetto. Gli studenti si diplomano a livello VWO e poi ricevono il Baccalaureato Europeo. Questo diploma dà loro accesso all’istruzione superiore in tutti gli Stati membri dell’UE”.

Educazione multilingue

Cosa distingue l’educazione? “È multilingue e multiculturale”, afferma Cecil. “Studenti, insegnanti e altro personale provengono da diversi paesi europei”.

Gli alunni vengono insegnati nella loro lingua madre e almeno una lingua straniera. Questo è stato il caso dal primo anno dell’istruzione primaria, rispetto al gruppo 3 nei Paesi Bassi. Può essere inglese, tedesco o francese. o la lingua del paese in cui si trova la scuola. Dal primo anno della scuola secondaria, gli alunni imparano una terza lingua.

Scopri la cultura e la storia dell’altro

Il curriculum in generale è un po’ più ampio rispetto alle scuole olandesi “normali”. Tutti gli studenti dell’istruzione secondaria ricevono la filosofia. Molta attenzione è riservata anche allo sport e alla cultura.

Anche gli “orologi europei” sono una caratteristica distintiva. Tutti gli alunni della scuola primaria ricevono questa materia per 2,5 ore settimanali. Ledwig: “Lavori su questioni europee e interculturali con studenti di altri dipartimenti linguistici”. Considera: perché gli sport di squadra in alcuni paesi sono più popolari degli sport individuali? Oppure: possiamo creare una “costituzione” per la nostra scuola? Quali diritti, doveri e responsabilità dovrebbe includere?

Amicizie oltre i confini

“Quindi gli studenti lasciano la scuola ben istruiti”, dice Ledwig. Costruiscono anche una vasta rete e una conoscenza completa della lingua. Molti studenti vedono questo periodo come un arricchimento e un privilegio. Fanno amicizia da diversi paesi e imparano molto sulle altre culture”.

READ  Il calcio inglese va online in nero il prossimo fine settimana di calcio

“La comunicazione è più importante della lingua che parlano”, afferma Cecil. “Imparando, giocando e crescendo insieme, si trasformano in persone di mentalità aperta e orientate a livello internazionale. In effetti, tutti gli studenti in Europa e oltre dovrebbero essere in grado di sfruttare queste opportunità”.

Atmosfera allegra e rilassata

Gli insegnanti imparano molto anche lavorando in una scuola europea, ha appreso Liedewij. “La scuola europea è l’Europa nel microcosmo. Nella stanza accanto a te potrebbe esserci qualcuno dalla Polonia o dalla Spagna che insegna alla tua stessa fascia di età. I ​​tuoi colleghi hanno background ed esperienze diversi e sono abituati a metodi di insegnamento diversi. Questo è utile .”

Inoltre, il lavoro è dinamico, secondo gli insegnanti. Il consulente delle risorse umane ha recentemente ricevuto una lettera da un insegnante che ha iniziato l’anno scorso in una scuola europea. “Mi stupisce che i ragazzi qui vadano così d’accordo, nonostante tutti i diversi background”, ha scritto. “Giocano e leggono insieme, anche se non si conoscono la lingua. Prevale un’atmosfera allegra e rilassata.”

Abbiate il coraggio di avventura

Se desideri insegnare in una scuola europea come insegnante, devi avere almeno cinque anni di esperienza nell’istruzione olandese. Inoltre, è necessario che tu sia avventuroso e che tu abbia visto qualcosa dal mondo. “Devi avere il coraggio di correre il rischio”, dice Ledwig.

“Devi capire che questa avventura dura solo nove anni”, aggiunge Cecil. Questa è la durata massima del prestito. “Ma”, afferma il consulente di gestione, “si ottiene molto in cambio: una conoscenza approfondita e multiculturale di ‘Europe in Micro’.

Scritto da: National Education Guide / Bent Schrewers

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24