TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

La serie NTT INDYCAR espande la portata delle trasmissioni globali attraverso nuove partnership

NTT INDYCAR SERIES ha annunciato oggi un nuovo ciclo di partnership di trasmissione internazionale, per espandere la loro portata e completare la già forte presentazione delle emittenti globali.

I nuovi partner di trasmissione includono Sport 1 in Germania, Austria e Svizzera, con eventi di NTT INDYCAR SERIES prontamente disponibili sulla piattaforma di servizi premium Sport 1+, con funzionalità selezionate da Sport 1. La copertura include la casa svizzera di Simona De Silvestro e ritorno al quest’anno per guidare la Chevrolet Paretta Autosport / Rocket Pro TPO n. 16 a Indianapolis 500, presentata da Gainbridge.

“È incredibile”, ha detto de Silvestro. “Sono così entusiasta che Sport 1 mostrerà la serie NTT INDYCAR. È sempre fantastico mostrare le mie gare nel mio paese d’origine. Sono così felice che lo abbiano fatto perché stiamo aiutando a sviluppare la nostra serie”.

La portata internazionale di NTT INDYCAR SERIES continua a crescere in questa stagione con Arena 4 in Ungheria e Sport Extra in Romania, entrambe in arrivo durante la stagione 2020. Novità nel 2021 è l’aggiunta di Eurosport in Polonia e nel subcontinente indiano, insieme a TV Arena Sport per Serbia, Croazia e Bosnia Erzegovina, Montenegro, Macedonia del Nord e Slovenia.

DAZN si unisce al gruppo 2021 per coprire la serie in Italia, sede della carrozzeria Dallara NTT INDYCAR SERIES. Nel frattempo, il servizio di trasmissione globale di DAZN espanderà la catena in altri 60 paesi in Europa, Asia, Australia, Caraibi, America centrale e meridionale, Nord Africa e Medio Oriente.

In Asia, Fox Sports offrirà le principali serie di corse automobilistiche aperte del Nord America a più di una dozzina di paesi, tra cui Cina continentale, Hong Kong, Malesia, Filippine, Singapore, Corea del Sud e Corea del Nord.

READ  Giro 2021: Dombrovsky vince a Sestola, vince De Marchi rosa, campo di battaglia tra i favoriti

TV Cultura coprirà il Brasile e la sua ricca storia con atleti e fan appassionati della serie NTT INDYCAR. In questa stagione, Helio Castroneves (Mayer Shank Racing), tre volte vincitore della 500 Miglia di Indianapolis, campione della IndyCar Series nel 2004 e vincitore del Chip Janase (Chip Janase) nel 2013, ritorna agli sforzi parziali della stagione, compreso il loro tentativo di un’altra Indy 500. Ottieni la vittoria. Nella lista dei brasiliani che hanno vinto la “più grande scena di gara”. L’esordiente Pietro Fittipaldi, 24 anni, nipote del due volte vincitore Emerson Fittipaldi, sarà co-protagonista nella serie come parte di un programma solo ovale per Dale Coyne Racing con RWR.

In questa stagione, si prevede che fino a 34 piloti parteciperanno alla NTT INDYCAR Series. Ventidue di questi piloti sono internazionali.

Oltre alle attuali innovazioni e ai partenariati di trasmissione, 209 paesi saranno rappresentati in 26 reti globali.

“Le stelle di NTT INDYCAR SERIES stanno risuonando in ogni angolo del mondo e le partnership di trasmissione porteranno il nostro sport a un pubblico internazionale più ampio nel 2021″, ha affermato Mark Miles, Presidente e CEO di Penske Entertainment Corp. In linea con ciò che vediamo in pista, con le sue gare mozzafiato, storie avvincenti e personaggi carismatici con i nostri audaci atleti, queste nuove partnership si aggiungono al nostro slancio nel 2021 ”.

La stagione 2021 della NTT INDYCAR SERIES prenderà il via domenica 18 aprile con l’Honda Indy Grand Prix in Alabama, presentato da AmFirst al Barber Motorsports Park.

Di seguito è disponibile un elenco completo dei partner di trasmissione internazionali che offrono la SERIE NTT INDYCAR.

READ  Non molto dietro al geranio: Esther & Constance offre lezioni attive all'aperto per anziani

Zone – Canale

Asia (Brunei, Cambogia, Timor Est, Hong Kong, Guam, Indonesia, Laos, Macao, Malesia, Micronesia, Mongolia, Myanmar, Papua Nuova Guinea, Filippine, Singapore, Corea del Sud, Corea del Nord, Thailandia, Vietnam e Cina continentale) – Fox Sports Asia

Asia (Israele, Maldive, Taiwan, Timor orientale) – DAZN *

Australia – Fox Sports

Australia (Fiji, Kiribati, Isole Marshall, Micronesia, Nauru, Palau, Papua Nuova Guinea, Samoa, Isole Salomone, Tonga, Tuvalu, Vanuatu) – DAZN *

Belgio – VOOsport

Brasile – TV Cultura

Canada – Sportsnet

Europa (Albania, Armenia, Azerbaigian, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Grecia, Islanda, Liechtenstein, Malta, Moldova, San Marino, Slovacchia, Turchia) – DAZN *

Francia – CANAL +

Germania, Austria e Svizzera – Sport 1

Ungheria – Arena 4

Subcontinente indiano – Eurosport

Italia – DAZN

Giappone – Jura Sports

America Latina (Argentina, Cile, Colombia, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Ecuador, El Salvador, Guyana, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Uruguay) – Claro Video

America Latina (Bolivia, Belize, Suriname, Venezuela) – DAZN *

Medio Oriente e Nord Africa (Algeria, Bahrein, Iraq, Giordania, Kuwait, Libano, Libia, Marocco, Oman, Palestina, Qatar, Tunisia e Yemen) – DAZN *

Messico – Claro

Myanmar – Canale +

Nord America e Caraibi (Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Cuba, Dominica, Grenada, Haiti, Giamaica, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Trinidad e Tobago) – DAZN *

Paesi Bassi – Ziggo Sport

Nuova Zelanda – Sky Sports

Paesi nordici – V Sport e Viaplay

Polonia – Eurosport

Portogallo – Sport TV

Romania – sport aggiuntivi

Russia e CSI – Viasat Sport East

Serbia, Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Macedonia del Nord e Slovenia – Arena Sport

Sud Africa e SSA – Supersport

READ  Corona colpisce anche il seminterrato del tennis: al giocatore restano 2,25 euro dopo tre set pesanti | Fuorigioco

Africa sub-sahariana – Canal +

Spagna – Movistar

Regno Unito – Sky Sports F1

Vietnam – VSTV

* DAZN, il servizio di streaming video sportivo globale basato su OTT