“La Terra ha più ossigeno nell’atmosfera grazie alle lunghe giornate”

La velocità con cui la Terra ruota sul proprio asse potrebbe aver giocato un ruolo importante nella quantità di ossigeno nell’atmosfera. Questa è la conclusione di scienziati tedeschi e americani basati sulla ricerca sui microbi.

Man mano che i giorni sulla Terra si allungavano, microbi come le alghe blu-verdi hanno iniziato a produrre più ossigeno attraverso la fotosintesi a causa di diverse ore di luce solare, hanno scritto gli scienziati nel loro articolo. scienze naturali della terra. Di conseguenza, il contenuto di ossigeno nell’atmosfera è costantemente aumentato, il che è importante per lo sviluppo della vita sulla Terra.

Sei ore al giorno

Nel corso degli anni, la Terra ha rallentato sul proprio asse, in parte a causa della forza gravitazionale tra la Terra e la Luna. Quando la Terra si formò circa 4,5 miliardi di anni fa, trascorse un giorno dopo la sesta ora. Più di due miliardi di anni dopo, cioè 21 ore e circa 700 milioni di anni fa, la Terra ha ruotato attorno al proprio asse nelle 24 ore attuali.

Per lo studio, i microbi sono stati esaminati da un ruscello nel lago Huron, al confine tra Stati Uniti e Canada. Lì, in acque fredde e povere di ossigeno, i microbi vivono in condizioni simili a quelle degli oceani poco dopo la formazione della Terra.

In laboratorio, i ricercatori hanno esposto le alghe alla luce. Ciò ha dimostrato che producono più ossigeno quanto più a lungo rimangono alla luce, e quindi gli scienziati hanno utilizzato modelli per calcolarne l’effetto su scala globale. Hanno poi concluso che le lunghe giornate potrebbero aver giocato un ruolo essenziale nell’evoluzione della vita sulla Terra.

READ  Samsung offrirà a tutti i telefoni Galaxy A questa funzionalità entro il 2022

Più tempo per produrre ossigeno

Quando le giornate erano più brevi, i microbi avevano meno probabilità di produrre ossigeno, in parte perché erano ostacolati da altri microbi. Ciò è cambiato con l’aumentare dei giorni e hanno avuto più tempo per espellere l’ossigeno, hanno scritto gli scienziati.

Uno dei principali ricercatori, il microbiologo Greyjoy Dick dell’Università del Michigan, spiega che il motivo per cui i livelli di ossigeno sono esplosi in determinati punti della storia della Terra è stato a lungo un punto interrogativo.

Si sospettava già che i microbi giocassero un ruolo cruciale in questo. “Ma non sappiamo quali fattori abbiano avuto un ruolo in questo e quando”, dice. comunicato stampa dalla sua università. “La nostra ricerca mostra che la lunghezza del giorno può rispondere a questi schemi e tempi”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24