La vendita di droni statunitensi all’Ucraina potrebbe non andare avanti | Attualmente

Fonti informate hanno affermato che il piano del governo degli Stati Uniti di consegnare quattro grandi droni in Ucraina è in dubbio. All’interno del Pentagono si teme che le sofisticate apparecchiature possano cadere nelle mani della Russia.

Relativo a quattro droni MQ-1C Grey Eagle. I droni possono essere armati di missili. L’agenzia di stampa ha riferito che il piano per venderlo all’Ucraina avrebbe potuto essere approvato dalla Casa Bianca Reuters

Tuttavia, una delle unità di sicurezza ad alta tecnologia del Pentagono ora teme che i droni possano rappresentare un rischio per la sicurezza se le forze russe riusciranno a metterci le mani sopra. In particolare, il possesso di apparati radar e di sorveglianza sugli UAV non dovrebbe in nessun caso.

Per ora, il capo del Dipartimento della Difesa statunitense sta discutendo se l’accordo possa ancora essere attuato. Una persona ha risposto Reuters Non è ancora chiaro quando verrà presa la decisione. I droni costano circa dieci milioni di dollari (più di 9,5 milioni di euro) ciascuno.

L’Ucraina ha recentemente fatto appello ai suoi alleati affinché forniscano equipaggiamento militare più pesante per la guerra con la Russia. Kiev afferma che avrà bisogno di 1.000 obici, 300 lanciarazzi, 500 carri armati, 2.000 veicoli corazzati e 1.000 droni per sconfiggere i russi.

READ  Stoltenberg: la Nato tiene conto dell'attacco chimico russo | Guerra in Ucraina

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24