L’avvocato del presunto stupratore apre l’attacco: “Maxim Milland non si libererà di noi!”

Questione seria

La mattina dopo scrissi che secondo me non bastava e chiesi: chi è questo avvocato? Ufficialmente non mi è più consentito comunicare con la controparte se è presente un avvocato. Ma alla mia richiesta di menzionare il nome dell’avvocato non hanno risposto e ad oggi (domenica 10 dicembre – ndr) non ho ricevuto risposta. Lo trovo molto strano. Trovo sorprendente che in una questione così seria i Milland e il biografo non cerchino un contatto normale dopo aver ricevuto la mia convocazione. Lo trovo molto negligente. Si tratta di qualcosa di molto serio. Non mostra alcun interesse se lo lasci cuocere a fuoco lento.

Per fornire prove

Se dipendesse dall’avvocato, i testimoni presentati nella storia avrebbero un ruolo nel procedimento penale del suo cliente contro Maxim. “Non mi rivolgerò personalmente ai testimoni presentati nella storia.” La polizia deve farlo. Se la polizia non lo fa, esorterò la polizia a farlo. Se la polizia non lo ha ancora fatto, contatterò la Procura della Repubblica (OM). Se la Procura non lo farà, presenterò denuncia al tribunale. Se i tempi sono troppo lunghi, posso decidere di far sentire i testimoni da un notaio, in modo che le dichiarazioni non si macchino o scompaiano. L’editore e la signora Maxime Milland non si libereranno di noi finché questa faccenda non sarà risolta.

Si è ormai saputo che Maxime Milland ha nominato l’avvocato Sebas Dijkstra per rappresentarla in questo caso.

READ  Il futuro del trasporto merci: un drone con una portata di 100 kg

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24