Le donne britanniche chiedono azione dopo l’omicidio dell’insegnante (28): “La strada deve essere sicura”

In Gran Bretagna è divampato il dibattito sulla violenza contro le donne. E soprattutto cosa fare al riguardo.

Trovato un cadavere in giardino

Il motivo è l’omicidio di Sabina Nyssa. L’insegnante di 28 anni è stata assassinata a Londra venerdì scorso. Stava andando in un caffè la sera. Cinque minuti a piedi, ma non ci sono arrivato. Il giorno dopo il suo corpo è stato trovato in un giardino.

Moore Sarah Everard

La giornalista Anne Senen sospetta che questo omicidio susciterà ancora una volta proteste in tutto il paese. “L’abbiamo visto sei mesi fa dopo che Sarah Everard è stata assassinata.”

Anche Everard, 33 anni, camminava per strada di notte. Stava visitando un amico. Il suo corpo è stato finalmente trovato a 50 chilometri di distanza. Un agente di polizia l’ha trovata rapita, violentata e uccisa.

Una donna viene uccisa ogni tre giorni

Secondo il British Statistics Office – l’Office for National Statistics – una donna viene uccisa da un uomo ogni tre giorni in Gran Bretagna. Nella stragrande maggioranza dei casi, il colpevole è noto; Ex marito o ex fidanzato. Ma nel 13% una donna in Gran Bretagna viene uccisa da un perfetto sconosciuto.

Mi guardo costantemente alle spalle

Secondo Senin, gli omicidi si riferiscono a un problema più ampio: “La paura tra le donne è grande. Soprattutto se devono camminare per strada da sole di notte. Sono molestate, fischiate e talvolta perseguitate. È diventato normale guardare costantemente oltre. la tua spalla.”

Ed è esattamente quello che le donne non accettano più. Chiedono al governo di agire. Ad esempio, dovrebbero esserci più poliziotti per strada, gli uomini dovrebbero essere ritenuti responsabili del loro comportamento e i bambini a scuola dovrebbero essere informati del comportamento offensivo.

READ  Combattimenti in Myanmar vicino al confine thailandese, la milizia rivendica il sequestro di una postazione militare | proprio adesso

Chiavi come tirapugni

“Ora tutto è ancora molto incentrato sulle donne, non deve finire in situazioni difficili.

“Gli agenti danno consigli anche agli studenti universitari. Cammina sempre per strada dove c’è luce. Non prendere una strada più breve al buio. O una donna dovrebbe essere in grado di difendersi dalla polizia. Lo spray al peperoncino è vietato nella tua borsa , ma assicurati di avere un pacchetto di deodorante con te e tieni le chiavi tra le dita per usarle come tirapugni in caso di emergenza.

marcia silenziosa

Sono consigli della polizia, ma secondo le donne in Gran Bretagna il mondo è capovolto. Pensano che dovrebbe essere sicuro per strada e il governo dovrebbe assicurarlo.

Stanotte sono scesi in piazza a Lewisham, un sobborgo di Londra. In piazza Bijler hanno tenuto una veglia e una marcia silenziosa per Sabina Nyssa.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24