L’ELN promette di porre fine ai rapimenti come modello di guadagno

Combattenti dell’Esercito di Liberazione Nazionale

Noos Notizie

L’organizzazione terroristica colombiana Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) ha promesso di porre fine ai rapimenti a scopo di riscatto se il cessate il fuoco sarà prolungato. Questo modo di fare soldi è apparso recentemente nelle notizie dopo il rapimento dei genitori del calciatore Luis Diaz.

Questo impegno è arrivato durante una tornata di negoziati governativi con l’Esercito di Liberazione Nazionale a Città del Messico. Dall’inizio di questo mese si discute sulla proroga dell’attuale tregua, iniziata lo scorso agosto e che terminerà il 29 gennaio.

Non è noto se l’ELN sia disposta a rilasciare anche le circa 38 persone ancora detenute. Vorrebbe però preparare una lista degli ostaggi.

“Il rapimento è stato un errore”

L’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), di sinistra, combatte il governo della Colombia dal 1964. Il rapimento a scopo di riscatto è uno dei metodi utilizzati per finanziare questa lotta.

Alla fine di ottobre, i combattenti del movimento hanno rapito i genitori del giocatore del Liverpool Diaz. Sebbene la polizia sia riuscita a rilasciare rapidamente sua madre, suo padre è rimasto in detenzione per dodici giorni. La dirigenza dell’ELN ha successivamente affermato che il rapimento è stato un errore.

Luis Diaz il Vecchio dopo il suo rilascio
READ  Ondate di caldo mortali inondano Portland: "Pensavamo che non sarebbe stato così alto per 10 anni"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24