L’ex primo ministro birmano Aung San Suu Kyi condannato a sei anni di carcere | Attualmente

Il deposto primo ministro del Myanmar Aung San Suu Kyi è stato condannato lunedì a sei anni di carcere per quattro accuse di corruzione. Il paese è sotto una dittatura militare.

Secondo la corte, la 77enne vincitrice del Premio Nobel per la pace ha trasferito fondi dalla sua organizzazione di beneficenza.

In precedenza, Aung San Suu Kyi è stata condannata a 11 anni di carcere per altri crimini come discordiaE il corruzione Violazione delle misure Corona. Fu posta agli arresti domiciliari, ma in seguito dovette andare in una prigione speciale Isolamento. Anche i casi rimangono pendenti, compresa la frode elettorale. Le organizzazioni per i diritti umani parlano di processi simulati per eliminare la loro politica.

Aung San Suu Kyi è stata deposta dall’esercito del Myanmar all’inizio del 2021. L’esercito ha rifiutato di accettare la sua grande vittoria elettorale alla fine del 2020. Dalla sua cacciata, il paese asiatico ha avuto ancora una volta una dittatura militare.

Il Parlamento europeo ha deciso di rimuovere Aung San Suu Kyi dall’elenco dei vincitori del Premio Sacharov nel settembre 2020. Portare. Il Premio Sacharov è un prestigioso riconoscimento per coloro che difendono i diritti umani. Segue la decisione La terribile situazione dei diritti umani minoranza Rohingya nel Paese.

L’esercito ha preso il sopravvento in Myanmar base irregolare al potere. In risposta, sono scoppiate proteste di massa. Di conseguenza, centinaia di persone sono morte. La vita in Myanmar dopo quel colpo di stato è sospettosamente simile a quella che esisteva durante la dittatura militare tra il 1962 e il 2011. Questo regime è stato caratterizzato da corruzione, violenza e repressione politica.

READ  Nessuna speranza per i sopravvissuti di Miami: "Come se fosse caduta una bomba" | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24