L’Italia è per lo più verde sulla mappa dei viaggi europei, solo i Paesi Bassi sono ancora completamente rossi

In un recente aggiornamento del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECTC), la mappa dell’Europa sta diventando verde.

Secondo l’ultimo aggiornamento, Austria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Finlandia, Ungheria, Polonia, Slovacchia e San Marino sono ora completamente verdi sulla mappa ECTC, il che significa che il rischio di infezione è ormai considerato “basso”. Dalle autorità belghe.

Con l’eccezione della Valle d’Asta nel sud del paese, delle aree arancioni di Campania, Basilicata e Calabria e dell’isola di Sicilia, l’Italia è quasi completamente verde.

Germania, Danimarca, Croazia e Norvegia sono per lo più verdi, ad eccezione di alcune aree arancioni dove il rischio di infezione è considerato “moderato”.

Notizie correlate:

Inoltre, Lettonia, Slovenia, Monaco e Andorra saranno tutte destinazioni arancioni e Cipro, Estonia, Irlanda, Lussemburgo, Liechtenstein e Vaticano saranno tutte arancioni.

Anche la Francia continentale è completamente arancione, ma in alcuni dei suoi territori stranieri ciò non è vero: Cors du Sut e Martinica sono verdi, mentre Guyana francese, Reunion, Saint Martin, Polynesian Franோois e Saint-Bartholomew sono rosse.

Sebbene la maggior parte della Spagna sia arancione, La Rioja, Aragon, Castiglia-La Manza e l’Andalusia sono contrassegnate in rosso.

Inoltre, la Svezia è per lo più arancione, ad eccezione di Smallland, Nora Mellnsweiris ed Evre Norland, che sono contrassegnati in rosso.

I passeggeri che entrano in Belgio dopo almeno 48 ore in una zona arancione vengono calcolati in base alle loro risposte sull’opportunità o meno di essere isolati. PassagearsLocalChattyFormulier (PLF), Chi darà loro le istruzioni di cui hanno bisogno a seconda del risultato.

Infine, l’unico paese europeo ancora rosso sulla mappa è l’Olanda, che, secondo i funzionari belgi, presenta un rischio “alto” di inquinamento.

READ  Sorpresa in Italia per dubbi su de Rooney: "Il migliore"

Non è cambiato molto per l’UE e per i paesi al di fuori dell’area Schengen. I paesi terzi sono zone rosse, ma il Giappone ora si unisce alle zone di viaggio verdi di Australia, Nuova Zelanda, Ruanda, Singapore, Israele e Corea del Sud. La Thailandia, che è diventata di nuovo rossa la scorsa settimana, sta diventando di nuovo arancione.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24