L'Italia ha vinto la staffetta junior, mentre l'Olanda ha mancato il podio

Giovedì 21 settembre 2023

Campionato nazionale a cronometroLe juniores e le juniores olandesi hanno perso le medaglie nella staffetta a squadre di Emmen.

Lo junior ha fatto segnare il miglior tempo dopo diverse cadute in Italia. Belgio e Germania, ma il podio nella finale femminile junior è sfuggito loro. Ryan Gal, Sjors Lugthart, Camiel Klignet, Silje Bader, Masja Keesman e Tessa Kleijn sono arrivati ​​quarti.

L'italiana Federica Venturini ha indossato per due giorni consecutivi la maglia di campione dopo aver vinto ieri la cronometro individuale. Ora ha vinto l'oro insieme ad Andrea Pesega, Luca Giami, Andrea Montagner, Eleonora La Bella e Alice Tonioli. “Quando i ragazzi sono caduti all'ultima curva, per noi era importante recuperare tempo in altri paesi. Sono felice di poterlo fare e di essere qui da vincitori alla fine. Ora ho vinto il mio settimo Europeo La maglia del campionato qui su strada e su pista, ma raggiungere una prestazione del genere con il proprio Paese e festeggiare insieme la vittoria è sempre speciale.

L'uva è stata amara per i Paesi Bassi a Emmen, dove il tratto finale ha visto le donne italiane, francesi e tedesche correre tutte molto più veloci delle atlete olandesi. I giovani olandesi si sono avvicinati alle recinzioni per vedere il risultato da vicino, ma hanno lasciato l'Hondsrugweg insieme all'allenatore Adrian Helmandel. “Abbiamo fatto una buona cronometro per gli uomini, eravamo equilibrati e forti, e siamo riusciti a correre bene con noi tre fino all'ultimo chilometro e infine con noi due nell'ultima sezione. Abbiamo affrontato le rotatorie senza problemi sul bagnato . Poi senti alcune nazioni cadere. Abbiamo avuto tempi intermedi molto veloci. Sì. Le donne sono state in buona forma per molto tempo, ma nell'ultima parte hanno perso un po' di tempo. Non ci aspettavamo la vittoria, ma il podio sarebbe “È stato un grande risultato, ma sarebbe un peccato cadere dal podio. Sono molto soddisfatto del tempo che hanno corso gli uomini, ma purtroppo lo si fa insieme. Non sono abbastanza forti per vincere una medaglia insieme,” ha detto l'allenatore della nazionale juniores Adrian Helmandel. Ryan Gall: ''Penso che abbiamo guidato in modo costante, guidato bene, non abbiamo preso troppi rischi in curva e abbiamo mantenuto il ritmo alto nei rettilinei. Penso che ci siamo abbinati bene e abbiamo dato il 100%. Comunque è stata una bella partita. Il vento era debole durante la cronometro individuale. Il vento si è alzato un po' nella prima parte, ma non era poi così male,” ha detto Ryan Gall.

READ  "L'Italia si avvicina a un accordo di fabbrica di chip Intel da 4,9 miliardi di euro"

C'era molta tensione tra gli uomini arancioni che aspettavano le donne. Ma le giovani donne olandesi erano troppo basse per sfruttare questa prestazione. Mazja Giesman: ''La partenza è andata bene, andavamo forte, eravamo tutti e tre bravi. A metà eravamo solo noi due e poi è diventata dura. Alla doppia rotonda è quasi andata male, ma abbiamo resistito senza perdere tempo e poi abbiamo guidato a tutta velocità”, ha detto Kirsten Wild, che ha allenato le ragazze lungo il percorso. “È davvero un peccato che alcuni paesi lo abbiano segretamente risolto. Tuttavia, le ragazze si sono comportate davvero molto bene. Penso che ci sia stato un errore nella partita dal ritmo serrato. Ha fatto pochissima differenza sul palco, ma alla fine ha fatto molta differenza,” ha concluso Kirsten Wilde.

1. Italia 48.14, 2. Germania 0.26, 3. Francia 0.35, 4. Paesi Bassi 0.45, 5. Belgio 0.54, 6. Polonia 0.56, 7. Slovenia 1.41, 8. Lituania 2.30, Ucraina 3.38,

Foto: © Sportfoto

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24