L'Ultima Notte di Amore è un thriller sofisticato e un ritorno al “Poliziottesco”.

Foto di Loris T. Zambelli

Un ultimo lavoro e poi il poliziotto Franco Amore (Pierfrancesco Favino) potrà andare in pensione. Dopo 35 anni di impeccabile lavoro nelle forze di polizia di Milano, Amore viene convinto a compiere una misteriosa missione nel suo ultimo giorno di lavoro per una ricompensa tanto necessaria. Come chiunque può immaginare: questo non finisce bene.

A'Ultima notte d'amore Non contiene sorprese. Il doppio significato del titolo, che allude sia all'ultima notte d'amore che a Franco Amore, rivela già che questo thriller punta sulla tensione fatalistica. Lo stanco mezzo sorriso del protagonista Favino dimostra che Amaury sa già che il suo destino è segnato accettando questo lavoro.

L'ultima Notte di Amore Combina elementi del noir classico con la posta in gioco emotiva del dramma italiano. Questo thriller sofisticato, con la sua musica sintetizzata e le immagini morbide di Milano di notte, ha un sottofondo emotivo dovuto all'attenzione ai rapporti che Amaury ha con le persone le cui vite mette in pericolo: sua moglie (Linda Caridi), sua figlia e sua madre. Compagno di Dinosauro.

Con il suo film su un agente di polizia in bilico tra legge e crimine, Andrea Di Stefano ha diretto (Escobar: Paradiso perduto) al periodo d'oro dei film policiotescu, i film polizieschi italiani degli anni '70 e '80. Sa che lo spettatore ha familiarità con il genere, quindi invece di sorprenderlo con colpi di scena inaspettati, ha deciso di approfondire il dramma familiare.

L'ultima Notte di Amore

direzione Andrea di Stefano
A Pierfrancesco Favino, Linda Caridi
può essere visto dentro Cinecenter, City, FC Hyena, Filmhallen, Het Ketelhuis, Studio/K, Tuschinski

READ  La recensione è L'Ultima Notte d'Amore

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24