Mai prima d’ora così tante particelle di virus Covid nelle fogne: le attività natalizie sono a rischio?

Il numero di infezioni da coronavirus è in forte aumento e mai prima d’ora si erano trovate così tante particelle virali nelle acque reflue. Una nuova ondata di Corona durante le vacanze di Natale sarebbe del tutto inappropriata. Sicuramente anche per gli organizzatori di eventi natalizi. Le attività rischiano di essere nuovamente cancellate?

Per Lotte van Eng, organizzatrice della Christmas House di Alkmaar, non c’è ancora motivo di preoccuparsi. Il 23 dicembre la sua organizzazione trasformerà la Grote Kerk di Alkmaar in una “vera e propria passeggiata natalizia”. Presto il pubblico potrà passeggiare in un bosco di alberi di Natale, giocare a “Christmas Curling” e acquistare oggetti in un mercatino di Natale.

piano di emergenza

Ma, dice Van Eng, se i numeri di Corona sfuggono davvero al controllo, c’è pronto un “piano di emergenza”. Si aspetta tra 7.500 e 10.000 visitatori e vuole che tutti possano partecipare al suo evento “in sicurezza”. Quindi, se il governo decidesse di adottare ulteriori misure, Van Eng sa già cosa fare.

“Oltre a monitorare questo aspetto, potremmo scegliere di limitare le vendite all’aperto o di distribuire maggiormente i gruppi di persone durante il giorno. Ma mi chiedo se ciò sia necessario. Una chiesa è un luogo enorme con un flusso d’aria sufficiente.”

Il numero di particelle virali nelle acque reflue è in aumento da settembre, ma la settimana scorsa è stato improvvisamente molto più elevato rispetto all’anno precedente. Più di ottocento persone sono ora ricoverate in ospedale a causa della malattia, cinquanta delle quali si trovano in unità di terapia intensiva. Ma poiché abbiamo prodotto così tanti anticorpi negli anni successivi alla pandemia, relativamente poche persone si ammalano più gravemente.

READ  Il comitato consultivo arriva con ulteriore allentamento, ma crescono le preoccupazioni sulla variante delta

“Se sei malato, resta a casa”.

Harald Witschl afferma che il RIVM attualmente non fornisce consulenza specifica su Corona. “Il consiglio generale vale solo per limitare il più possibile tutti i tipi di malattie infettive. Non importa se si tratti di corona o influenza: se sei malato, dovresti restare a casa.

Anche Mike del Great Christmas Circus di Beverwijk non vede motivo di farsi prendere dal panico. Tra il 16 dicembre e il 7 gennaio sono attesi circa 25.000 visitatori. Il programma prevede uno spettacolo di trapezio dal Brasile e la “Ruota della Morte” dalla Spagna. Mike segue le regole del RIVM, ma non è preoccupato se “il più grande circo dell’Olanda Settentrionale” potrà andare avanti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24