Marc Coucke non vuole perdere la barca e si unisce al costruttore di yacht italiano – il nuovo fondo di investimento belga di PropTech per le startup

(Foto di Les Willart)

L’imprenditore e investitore seriale Marc Coucke, con la sua holding Alychlo, è diventato azionista del 15% nel principale costruttore di yacht italiano con un’imprenditorialità studentesca positiva, come dimostra un recente studio della Ghent University ⚡Belgische Rise PropTech Fund a partire da € 20 milioni.

1. La holding Marc Coucke investe in yacht di lusso italiani

È noto da tempo che Mark Cook ama investire in progetti insoliti. Ora, attraverso la holding di famiglia Alychlo, sta salendo – letteralmente e figurativamente – a bordo di The Italian Sea Group, il cantiere toscano dove vengono costruiti i superyacht. Oggi è quotata per la prima volta in borsa.

Coucke è in buona compagnia, perché il famoso stilista italiano Giorgio Armani, che possiede anche lui uno yacht di lusso, è diventato un investitore nel gruppo. Entrambi riceveranno il 15% delle azioni dopo l’IPO.

Il mercato degli yacht di lusso (personalizzati) sta attualmente vivendo un boom senza precedenti: chiunque desideri costruirne uno deve aspettare dai tre ai quattro anni, poiché tutti i produttori sono attualmente al completo. mentre parliamo 50 yacht di oltre 100 metri di lunghezza vengono costruiti nei cantieri navali di tutto il mondo. L’Italian Sea Group non produce solo yacht di lusso, ma produce anche motoscafi in collaborazione con il marchio automobilistico Lamborghini.


2. Lo studio mostra: l’imprenditorialità degli studenti è un bene sia per l’economia che per gli studenti

Numerose aziende emergenti e prodotti e servizi innovativi sono già emersi da iniziative imprenditoriali studentesche in tutto il mondo. Nelle Fiandre, basti pensare a Teamleader e TechWolf o, a livello internazionale, a Facebook. Questo effetto positivo è stato ora dimostrato anche in uno studio pilota condotto dall’Università di Ghent per conto del governo fiammingo.

READ  30 miglior affare polo uomo prime day : Sconti Amazon

Lo studio, che ha coinvolto 305 (ex) imprenditori dell’Università di Ghent, mostra che più della metà degli studenti UGent che hanno avviato la propria attività mentre studiano, rimane un lavoratore autonomo anche dopo la laurea. Per altri giovani altamente istruiti, questa percentuale è solo del nove per cento.

Interessante anche: Gli imprenditori possono essere considerati studenti che tuttavia iniziano come dipendenti imprenditori interni in oltre il 60% dei casi, Perché mostrano comportamenti innovativi all’interno della loro organizzazione e sviluppano nuove attività per l’imprenditore. La media fiamminga dei giovani con un’istruzione superiore qui è dell’11%.

Infine, sembra che l’imprenditoria studentesca dia lavoro in media a 2,43 persone dopo gli studi. Pertanto, l’importante impatto economico è stato oggettivamente dimostrato per la prima volta. Con un fatturato medio annuo di oltre 280.000 euro, stanno anche facendo meglio della media fiamminga‘N 90.000 euro.


3. Un altro nuovo fondo di capitale di rischio per startup PropTech belga

Poiché PropTech sta guadagnando terreno nelle nostre regioni, è diventato anche di interesse per gli investitori. Pertanto, il nuovo Rise PropTech Fund produce ferro mentre fa caldo e mette a disposizione 20 milioni di euro per le startup in Francia, nei paesi del Benelux e nella regione DACH.

Il Rise PropTech Fund è già il secondo fondo di capitale di proptech in un breve periodo di tempo, con la stessa AMAVI Capital che vede i riflettori all’inizio di questo mese.

Rise PropTech inizialmente vuole investire in una decina di startup che hanno il potenziale per portare il settore europeo PropTech al livello successivo. Col tempo, il fondo vuole pompare denaro in due o tre progetti all’anno, ciascuno con un ciclo di investimenti compreso tra la metà e i tre milioni di euro.

READ  L'Ajax porta il miglior portiere ad Amsterdam quest'estate

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24