Mondiali ogni due anni? KNVB pensa che diventerà noioso

La FIFA vuole organizzare un campionato del mondo ogni due anni. Ciò si tradurrà in ulteriori 4 miliardi di euro. In Europa il piano non piace per niente. “Un altro Mondiale sta smantellando lo sport”.

L’idea viene dall’Arabia Saudita. Lo scorso maggio quel Paese ha presentato un piano per non tenere i Mondiali ogni quattro, ma ogni due anni.

La FIFA ha immediatamente indagato e presentato i risultati questa settimana. Conclusione: ogni due anni, la Coppa del Mondo FIFA fornisce quasi 4 miliardi di euro di entrate aggiuntive, quasi il doppio. La maggior parte di questo denaro può essere trasferita attraverso la potente federazione nei paesi in cui possono promuovere il calcio. Il torneo dovrebbe svolgersi ogni due anni sia per gli uomini che per le donne.

cattiva idea

Crea un vuoto nel mondo del calcio internazionale. Le associazioni calcistiche sono entusiaste in Asia, Africa e Nord America. Ora i paesi di quelle regioni devono aspettare quattro anni per vedere la loro squadra giocare contro giocatori del livello di Mbappe, Messi o Frenkie de Jong.

Pensano che si possa fare più spesso. Le piccole nazioni del calcio che raramente partecipano a un torneo finale possono contare su milioni in più di sussidi per il calcio ogni anno. Quindi vai avanti, è la loro risposta.

Ma ai tradizionali continenti calcistici non piace affatto. La scorsa settimana, la UEFA ha pubblicato uno studio che ha mostrato che le federazioni calcistiche europee raccolgono 2,5-3 miliardi di euro ogni quattro anni, meno se c’è una Coppa del Mondo il doppio della frequenza.

READ  Tour professionale del nuovo centro Surhuisterveen

Secondo un’indagine UEFA, i diritti di trasmissione e gli accordi di sponsorizzazione subiranno pressioni.

Più soldi ma per cosa?

La Coppa del Mondo sarà inoltre ampliata da 32 paesi a 48 paesi nel torneo finale dal 2026. Ciò significa più partite della Coppa del Mondo, per le quali la FIFA incassa le entrate.

Secondo la KNVB, l’obiettivo finale della FIFA, che è quello di aiutare le nazioni calcistiche più povere, non è stato raggiunto con lui. Gijs de Jong, segretario generale KNVB: “Questo non permette al calcio di crescere nel resto del mondo. Mentre perdiamo in Europa con esso”.

Solo l’allenatore ed ex giocatore Arsene Wenger è stato nominato dalla FIFA per promuovere la Coppa del Mondo ogni due anni. Il francese ha detto nella presentazione di questa settimana che la FIFA dovrebbe. “I giovani vogliono campionati di calcio più prestigiosi, altrimenti andranno ad altri sport”.

Secondo il presidente della FIFA Gianni Infantino, il 65 percento dei millennial, i tifosi più giovani, vuole guardare più spesso la Coppa del Mondo. “E il fatto che succeda così spesso non rende il torneo meno popolare. È la qualità che gli dà prestigio. E quella qualità è alta in Coppa del Mondo. Dobbiamo ascoltare i giovani, perché sono il futuro .”

Troppo pesante, troppo

De Jong non la pensa così. “Forse penso che sia troppo tradizionale, ma si traduce in un’esagerazione calcistica. Presto avrai il primo mese della Coppa del Mondo femminile e poi la Coppa del Mondo maschile ogni due anni. Un altro Mondiale, sentirai”.

CONMEBOL la pensa come la UEFA. Anche lì temono che la loro competizione ne risentirà e che i giocatori che giocano una finale importante quasi ogni stagione (perché gli Europei e la Copa America ci sono anche ogni quattro anni) saranno pesantemente tassati.

READ  Sarina Wegmann dopo una brutale vittoria per 20-0: "Non fa bene a nessuno" il calcio

rifiutare le critiche

Da qualche anno la UEFA ha aggiunto all’agenda della nazionale anche la Nations League, che ha già aumentato il numero di partite internazionali. Infantino respinge le critiche. “Ci sarà una pausa obbligatoria di tre settimane dopo i Mondiali. E solo se vinci Mondiali ed Europei devi giocare più partite. In media, non ci saranno più partite”.





© Inserito da RTL Nieuws


Come la KNVB, i club olandesi sono fortemente contrari al piano FIFA. Secondo il regista Yan de Jong di Eredivisie CV, semplicemente non va bene. “I club perdono i loro giocatori per altri 15-20 giorni. Questo porta a problemi di programmazione”. Teme anche che i club perdano questo in termini di attenzione mediatica da parte dei maggiori campionati.

Ancora nessun voto

Il presidente della Fifa Infantino ha affermato che la maggior parte dei 211 Stati membri sostiene un raddoppio del numero dei tornei di Coppa del Mondo. Tuttavia, non ha ancora il coraggio di tenere un voto ufficiale su di esso. Le grandi nazioni del calcio dovrebbero essere persuase di più, è la sua idea.

Tutte le gilde hanno ricevuto un rapporto di 700 pagine con tutti i dettagli durante l’ultima conferenza FIFA. “Bello per Natale”, dice sarcasticamente De Jong di KNVB. “Ma sarebbe stato meglio per l’operazione se avessimo ricevuto i rapporti con due settimane di anticipo in modo da poterli studiare prima dell’incontro”.

boicottare?

I coltelli sono affilati. Perché anche se nessuno parlava ufficialmente del boicottaggio, questo pericolo incombeva come la spada di Damocle sui piani.

E un Mondiale senza superpotenze come Germania, Italia, Argentina, Brasile e – dai – Olanda: questo non è un Mondiale.

READ  Sportcourt: Pascal Ackermann potenzia il vincitore del tour a squadre Tadej Pojacar | gli sport

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24