Morti e dispersi a causa delle forti piogge nel Nord Italia

Un uomo di 80 anni in bicicletta è stato travolto, mentre un'altra persona è rimasta sepolta sotto le macerie di una casa crollata. Non manca nessuno.

Nel corso di questo mese, la quantità di pioggia che di solito vede la regione è diminuita in un breve periodo di tempo. Particolarmente colpita è la zona compresa tra le città di Ravenna e Bologna. Il fiume Lamon straripa dalle sue sponde. Secondo i media locali, 5.000 residenti hanno dovuto essere evacuati. Anche molte strade e collegamenti ferroviari sono chiusi e molti sono senza gas, acqua o elettricità.

variazione

Il maltempo è in netto contrasto con la siccità che ha afflitto il nord Italia negli ultimi anni. I livelli dell’acqua nel fiume Po, che attraversa l’Emilia-Romagna, non sono mai stati più bassi di quelli dell’estate del 2022. E questa primavera anche la regione è stata colpita dalla siccità. A causa della pioggia, il livello dell'acqua a Bo è salito in un batter d'occhio di un metro e mezzo.

Un po’ più a sud, nelle Marche, l’anno scorso è successa una cosa simile. Dopo essere stato asciutto per molto tempo, all'improvviso ha piovuto forte. Undici persone sono state uccise. La Banca centrale italiana ha già messo in guardia sui danni economici che la crisi climatica sta causando nel nord del Paese. Secondo la banca, le condizioni meteorologiche estreme minacciano l’agricoltura e il turismo.

Zona di bassa pressione

Responsabile delle piogge è una zona di bassa pressione sull'Italia centrale. Le piogge sono state particolarmente abbondanti nella zona principale, ma quantità significative sono cadute anche più a sud. C'erano pioggia e neve in alta quota sulle Alpi italiane. Tuttavia, il volume era inferiore. La zona di bassa pressione è ormai scomparsa e nei prossimi giorni l'Italia tornerà ad essere asciutta.

READ  Pugile marocchino tatuato nazista (video)

ANP / Weer.nl

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24