“Non commettiamo più molti errori”.

Da bambino, Aldert van Amerongen costruiva spesso con pezzi Lego spaziali. Ora è a capo del programma di osservazione della Terra presso l'Istituto di ricerca spaziale di Leida (SRON), dove molti dei suoi colleghi tengono ancora i Lego spaziali sulle loro scrivanie. Negli ultimi anni, Van Amerongen, 46 anni, ha contribuito a costruire uno strumento di misura olandese, SPEXone, collegato al satellite climatico PACE recentemente lanciato dalla NASA. SPEXone (14 milioni di euro, tempo di sviluppo 3,5 anni) dovrebbe misurare le piccole particelle che vorticano nell'atmosfera terrestre, gli aerosol, per migliorare i modelli climatici.

Il satellite – equipaggiato con lo strumento olandese – è stato lanciato da Cape Canaveral in Florida a bordo di uno Space Era ancora buio a quell'ora. Era così buio che Van Amerongen e i suoi colleghi potevano vedere chiaramente gli incendi dei motori a razzo da una distanza di oltre dieci chilometri. Le gradinate su cui erano seduti tremavano. Gli ingegneri olandesi osservarono con ansia il loro dispositivo salire nello spazio, ma presto il razzo scomparve dietro le nuvole.

Il lancio è andato liscio. Circa quindici minuti dopo la partenza, PACE ha raggiunto l'orbita terrestre ad un'altitudine di 677 chilometri. Dopo altri quindici minuti i pannelli solari furono aperti come previsto.

Quando l'attivazione e il test dello SPEXone con i commando del Maryland andarono bene, una settimana dopo il lancio, Van Amerongen si sentì sollevato, ma non sorpreso. Holland ha molta esperienza nella costruzione di strumenti di misura ottici come microscopi e telescopi (come lo SPEXone), spiega mentre visita il moderno edificio quadrato della SRON a Leida. “Non commettiamo più molti errori, lo facevamo in passato. Invece di essere un po' bravi in ​​diverse cose, in Olanda siamo molto bravi in ​​una cosa.

READ  Il cioccolato ti fa venire i brufoli? spiega il dermatologo

Il modello in alluminio lucido del PACE è appeso a un filo attaccato al soffitto della SRON, insieme ad altri modelli di satelliti che i Paesi Bassi hanno contribuito a costruire.

PACE sta per Plankton, Aerosol, Nuvole ed Ecosistema oceanico. Queste sono le cose che il satellite studierà per rivelare qualcosa sul clima terrestre, sull'atmosfera terrestre e sulla salute degli oceani. Per fare ciò, PACE ha a bordo tre strumenti scientifici.

Uno di questi strumenti è l'olandese SPEXone, montato lateralmente. Una volta sul posto di lavoro alla SRON, Van Amerongen prende un modello in scala dello strumento da una borsa nera. Il blocco di metallo è leggermente più grande di una scatola da scarpe e presenta cinque piccoli telescopi che sporgono dal fondo.

Mentre il satellite avanza, questi cinque telescopi misurano da diverse angolazioni il modo in cui l’aerosol riflette la luce solare sullo strumento. Un raggio di luce è costituito da onde che si increspano in diverse direzioni: orizzontale, verticale e tutto il resto. Questa direzione ondulata è chiamata polarizzazione. La polarizzazione, il colore e l'intensità della luce riflessa dicono qualcosa sulle proprietà degli aerosol.

Perché gli aerosol?

“Queste particelle costituiscono una delle maggiori incertezze nei modelli climatici. Gli aerosol influenzano la temperatura della Terra in diversi modi. Alcune particelle hanno raffreddato la Terra riflettendo la luce solare che altrimenti avrebbe causato il riscaldamento della Terra. Altri tipi di aerosol riscaldano la Terra di Assorbono la luce solare. Gli aerosol influenzano anche le proprietà delle nuvole. Maggiore è la quantità di aerosol, più bianca è la nuvola, più luce solare riflette. Questo ha un effetto rinfrescante. Ma non è ancora chiaro quanto fortemente i diversi tipi di aerosol influenzino il clima.

READ  Centro di ginecologia pediatrica: "Anche i problemi dei bambini"

“Combinando i dati sugli aerosol con le informazioni sulle nuvole provenienti da un altro strumento PACE e con le temperature globali, possiamo imparare qualcosa sull'impatto delle diverse particelle sul clima. Possiamo quindi utilizzare questa conoscenza per migliorare i nostri modelli climatici.”

Inoltre, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, ogni anno nel mondo quattro milioni di persone muoiono prematuramente a causa dell’aria inquinata. Se sappiamo quali tipi di aerosol circolano in un dato luogo, i governi possono stabilire regole più mirate per ridurre le emissioni di determinati tipi di aerosol.

Come funziona la creazione di uno strumento come SPEXone?

“La parte più divertente è la prima fase, la progettazione iniziale. Per SPEXone, eravamo seduti ogni giorno in una piccola stanza con circa cinque persone con conoscenze diverse. Se il meccanico vuole mettere una vite da qualche parte, l'optometrista dice di no, non è possibile, perché la vite blocca la luce. Poi è arrivata la fase di test. Durante il lancio, lo SPEXone ha dovuto sopportare forti vibrazioni e urti. Per verificare se tutto è fissato correttamente, posizioniamo il gadget su un piatto e colpiamo il pendolo su quella piastra.Abbiamo anche testato se il gadget funziona bene in condizioni di freddo e caldo estremi.Nello spazio, un piccolo radiatore mantiene lo SPEXone a temperatura ambiente, ma se qualcosa va storto con il satellite e causa il malfunzionamento del radiatore, il lato del il satellite rivolto verso il sole diventa troppo caldo e il lato rivolto verso lo spazio profondo diventa troppo caldo e freddo.

“La cosa divertente è che spesso tenevo la macchina in mano mentre costruivo. E ora sta volando nello spazio.

READ  Perché le sigarette elettroniche sono davvero dannose? E hanno risposto ad altre domande sullo svapo

Perché è importante che i Paesi Bassi partecipino ai voli spaziali internazionali?

“È importante dimostrare che i finanziamenti alla scienza hanno un impatto. Attraverso la ricerca spaziale, come lo sviluppo di SPEXone, stiamo davvero aggiungendo qualcosa di tangibile alla scienza del clima.

All'improvviso Van Amerongen balzò dalla sedia. Dà felicemente due pollici in su a un collega che passa. Van Amerongen dice di aver sentito poco prima che SRON aveva ottenuto il via libera dall'ESA per costruire due nuovi satelliti, TANGO. Devono misurare congiuntamente le emissioni di gas serra a partire dal 2027.

I primi satelliti olandesi erano destinati alla ricerca astronomica, ma oggigiorno sempre più satelliti guardano la Terra. perché?

“Nel 1995 è stato lanciato il primo satellite di osservazione della Terra che i Paesi Bassi hanno contribuito a costruire. Questo satellite si chiama GOME e osserva l'ozono. Si stanno aggiungendo sempre più satelliti che osservano la Terra, e questo sta accadendo in tutto il mondo. Questo perché siamo più consapevoli del fatto che “I satelliti sono sempre più utili per rispondere ai problemi climatici. Ecco perché il mio dipartimento ha ricevuto finanziamenti aggiuntivi. Con un satellite è possibile sorvegliare il mondo intero in breve tempo. Oggi i modelli climatici sono alimentati principalmente con dati dai satelliti.”



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24