Nuove scoperte del telescopio europeo Gaia: terremoti e tsunami sulle stelle | Scienze

I terremoti non si verificano solo sulla Terra, ma possono verificarsi anche sulle stelle. E a volte questi “terremoti stellari” sono così violenti che dal materiale di cui è fatta la stella si crea una specie di tsunami. Questa è una delle scoperte fatte con il telescopio spaziale europeo Gaia.

Lanciato nel dicembre 2013, Gaia segue quasi 1,8 miliardi di stelle nella Via Lattea, la galassia che include la Terra. Il telescopio misura dove si trovano le stelle, quanto velocemente si muovono in qualsiasi direzione e di cosa sono fatte. Gli scienziati possono quindi calcolare come si sono evoluti e quali stelle appartengono insieme. Ciò dovrebbe risultare in una mappa 3D delle nostre immediate vicinanze dell’universo.

L’Agenzia Spaziale Europea (ESA) pubblicherà a Ottima panoramica Con tutti i risultati delle misurazioni finora. Il nuovo set di dati contiene dati su composizione stellare, temperature, colori, masse, età e velocità delle stelle. Ogni scienziato può utilizzare le informazioni nelle proprie ricerche e approfondimenti. È la terza e più grande dichiarazione di intelligence di missione fino ad oggi.

Albero genealogico della Via Lattea

I nuovi dati di Gaia includono anche informazioni su oltre 800.000 stelle binarie, 156.000 asteroidi in orbita attorno al Sole, 2,9 milioni di altre galassie e 1,9 milioni di quasar e buchi neri supermassicci al centro della Terra. Galassie. L’astronoma di Groningen Amina Helmy è strettamente coinvolta nel progetto. Com’era la nostra Via Lattea e qual è la sua storia? Qual è il suo albero genealogico e com’erano i suoi nonni? Gaia è progettata per queste domande”, spiega.

I quasi due miliardi di stelle visti da Gaia sono solo una frazione del totale. Ci sono circa 100 miliardi di stelle solo nella nostra Via Lattea e ci sono molti miliardi di tali galassie nell’universo. Ma sono troppo lontani per vederli bene.

READ  I farmaci fanno scomparire il cancro in ogni paziente del test

Guarda tutti i video nella sezione “Cosa dice la scienza?”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24