Nuovi fossili di dinosauri con scaglie e piume mostrano come ciò sia accaduto

Paleontologi Università di Cork Scoprì che anche alcuni dinosauri piumati avevano (ancora) la pelle di rettile.

È un argomento di interesse per una vasta gamma di persone: dai bambini ai paleontologi, dagli allevatori di polli a… Jurassic ParkAppassionati. Che aspetto aveva veramente un dinosauro? Per molto tempo, le enormi bestie – che mossero i primi passi sulla Terra circa 230 milioni di anni fa – furono raffigurate con pelle gommosa di rettile. Sebbene i primi dinosauri somigliassero effettivamente a una lucertola gigante, nel corso degli anni sono state trovate sempre più prove che alcuni dinosauri potessero somigliare a polli giganti. Ciò non sorprende se consideriamo che gli uccelli sono discendenti diretti dei dinosauri.

Ma come è avvenuto questo passaggio evolutivo dalla pelle squamosa alle piume? Finora questo è sempre stato un mistero, ma i ricercatori di… Università di Cork Ora hanno fatto un nuovo passo importante: usando la luce ultravioletta, hanno visto che alcuni dinosauri piumati non avevano solo piume, ma anche scaglie. Questo ci fornisce nuove informazioni sull’evoluzione dai dinosauri agli uccelli.

Gesso
A tal fine, i ricercatori hanno studiato un campione di dinosauri piumati PsittacosauroVissuto all'inizio del periodo Cretaceo, circa 135-120 milioni di anni fa. Sappiamo che più o meno nello stesso periodo i dinosauri si sono evoluti in uccelli nel corso di milioni di anni e che questo dinosauro aveva una specie di becco e piume. Ciò che non era mai stato visto prima era che dove il dinosauro non aveva piume, non c'era una pelle glabra, simile a quella di un uccello, ma piuttosto una pelle squamosa simile a quella di un rettile.

READ  La febbre Q riappare e assesta un duro colpo alle vittime: “Ecco quello che temevamo”

Informazioni nascoste
I paleontologi lo notarono solo quando illuminarono il fossile con la luce ultravioletta, un processo che rivelò resti di pelle preservata che erano invisibili alla luce normale. “Il fossile è davvero un tesoro nascosto”, ha detto il ricercatore Zixiao Yang. “Poiché la pelle fossile non è visibile a occhio nudo, è stata nascosta quando l’esemplare è stato donato all’Università di Nanchino nel 2021”. Dopo la scoperta, i ricercatori hanno esposto le pelli fossili anche ai raggi X e alle radiazioni infrarosse. Ciò ha permesso loro di vedere i dettagli della struttura cellulare preservata.

Nascondere
“La nostra scoperta suggerisce che la pelle liscia, simile a quella degli uccelli, inizialmente si è evoluta solo sulle parti piumate del corpo”, spiega la ricercatrice Maria McNamara. Probabilmente in quel periodo il resto della pelle era ancora squamoso, come nei rettili moderni. Ciò suggerisce che la trasformazione della pelle non sia avvenuta tutta in una volta, ma piuttosto gradualmente, attraverso la cosiddetta “evoluzione divisa”. Ciò potrebbe essere andato a vantaggio degli antenati dell'uccello, afferma McNamara.

Riduzione del rischio
“Le funzioni essenziali della pelle come la protezione dall’abrasione, dalla disidratazione e dai parassiti venivano preservate in questo modo mentre i primi dinosauri sperimentavano con le piume”. Rimanendo un po' più a lungo sulla pelle del rettile, i nuovi dinosauri erano meno suscettibili a eventuali difetti della nuova pelle sperimentale. In questo modo possono sopravvivere alle malattie infantili di “progettazione” e trasmettere i geni della piuma alla prole.

Oltre a nuove conoscenze sull’evoluzione, i ricercatori potrebbero anche fare ulteriori progressi nel prossimo futuro analizzando la chimica della pelle fossile. Si scopre che è fatto di silice, proprio come il vetro, dice Yang. “Conservato e mai trovato nei fossili di vertebrati.” Ciò potrebbe presto cambiare, ora che è noto che i raggi UV possono rivelare i tessuti molli nascosti. Chissà, potrebbero esserci molti fossili che contengono ancora informazioni sconosciute.

READ  Ari Bomsma consiglia l'olio di canapa: 'Prendilo tutti i giorni'

Innanzitutto perché i dinosauri hanno sviluppato le piume?
Una ricerca del 2019 suggerisce che inizialmente le piume avevano una ragione pratica. Serve a mantenere il calore corporeo. Ma questo non ti permette di volare in aria, come fecero successivamente i dinosauri con grandi ali. “La transizione dalle piume semplici alle penne di volo avanzate è un grande passo avanti”, ha detto in precedenza a Scientias.nl il ricercatore Scott Persons. “L’evoluzione di solito non avviene con grandi balzi, ma piuttosto gradualmente.” Secondo i ricercatori ci deve essere un passaggio intermedio. Forse aveva qualcosa a che fare con la seduzione del sesso opposto. In questo modo, la pelle con piume sciolte si è evoluta lentamente in piume più grandi e impressionanti, con l'obiettivo di attirare un compagno. Queste piume si sono poi evolute in ali funzionanti e infine in uccelli.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24