“Overwatch 2 non riceverà alcun nuovo contenuto PvE a causa dei numeri di vendita deludenti” – Gaming – Notizie

Naturalmente non è solo questo, in passato il consumatore si aspettava semplicemente molto meno da un gioco. Internet non esisteva ancora, compravi un gioco su floppy disk o successivamente su CD, e basta. supporta? Nessuno ne ha parlato. Hai giocato e se riscontri un errore è un peccato, ma nella maggior parte dei casi ricomincia da capo.

Più tardi è arrivata Internet e a volte si potevano trovare patch, il che è stato un grande sviluppo.

Ma al giorno d’oggi, i giocatori si aspettano molto di più, almeno io. Non mi accontenterò più del gioco così com'è e, se sono fortunato, troverò una patch da qualche parte per correggere alcuni bug.

Sembra che le persone vogliano semplicemente più supporto per un periodo di tempo più lungo per i loro giochi sotto forma di correzioni (logiche) di bug, ma anche aggiornamenti di contenuti, patch di bilanciamento per creare meta variabili nei giochi MP e ciò che la gente della vecchia scuola (me compreso ) non mi piace affatto. Mentre aspettano contenuti cosmetici e cose del genere, vedo che ai giovani piace questo e così fanno propri i loro personaggi in diversi giochi. Mi sembra logico che ci sia bisogno di un flusso di cassa sostitutivo per questo sostegno e contenuti aggiuntivi. Dopotutto, se non c’è più turnover, prima o poi le risorse verranno semplicemente dirottate altrove.

Se vuoi prendere WoW come esempio, non è poi così male, imho. Penso che Blizzard fosse troppo tardi, pensavo che Bethesda fosse la prima nel 2006? Con DLC cosmetico a pagamento (la famosa armatura del cavallo). Il primo oggetto cosmetico WoW nel negozio non esisteva fino a 4 anni dopo, e credo che fosse il primo nei giochi Blizzard. Inoltre, penso che questi cosmetici in WoW garantissero almeno che i sotto-prezzi non fossero così alti e che ci fossero anche opzioni più economiche. Laddove nel 2005 pagavo 26,99 € per un gratta e vinci di due mesi presso il mio negozio di giochi locale, ora pago 10,99 € al mese tramite il pacchetto. Ma non c’è stata alcuna correzione (dell’inflazione), il che è anche una buona cosa.

READ  Riscaldamento acceso? Prendi le seguenti misure per le tue piante d'appartamento

Quindi certamente non lo direi agli azionisti che vogliono solo vedere una crescita, perché in fin dei conti, a meno che ovviamente non fosse diverso 20-25 anni fa, è solo che allora il mercato era (molto) più piccolo, quindi si sono accontentati anche di una fetta più piccola della torta e di una crescita minore in termini assoluti. Quanto più grande diventa il mercato, tanto più grande sarà la fetta della torta che desiderano. Ad esempio, Blizzard non è una società “indipendente” dal 1994 ed è di proprietà di società (quotate) che vogliono semplicemente vedere un ritorno sul proprio investimento.

Ma penso anche che il consumatore più giovane di oggi abbia semplicemente aspettative/desideri molto diversi per il gioco rispetto a quelli che avevo io (e forse te) quando avevamo quell'età. Anche le mie aspettative sono state modificate da questi sviluppi. Ora non mi vedrai più comprare un sacco di DLC o cosmetici, l'unico gioco in cui spendo soldi per un sottomarino interessante è Hearthstone, e anche in questo caso stiamo parlando di un bundle e di un pass battaglia per ogni espansione (una volta ogni 4 mesi ). Anche i cosmetici che di solito lascio lì sono rimasti lì, anche se una volta ho comprato una foto. Ma posso immaginare che altri la pensino in modo molto diverso e preferiscano spendere soldi per queste cose. Dopotutto, non ci sarà alcuna richiesta, non ci sarà nessuno sviluppatore che lo rilascerà e faranno altre cose per fare soldi.

[Reactie gewijzigd door Dennism op 23 maart 2024 20:49]

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24