Parere: ‘COVID-19 e Scienza’ – Waterkant

[INGEZONDEN] La pandemia di COVID-19, emersa circa due anni fa da un laboratorio di Wuhan, in Cina, ha molto a che fare con l’influenza della scienza.

Gli scienziati sono le persone più intellettuali e istruite del pianeta, in ogni campo e in ogni settore, e continuano a sviluppare le proprie conoscenze e abilità. L’obiettivo di solito è trovare risposte a domande o scoprire ciò che è sconosciuto o nascosto all’umanità.

La scienza praticata dall’uomo sembra essere illimitata e vengono continuamente fatte nuove scoperte, scoperte e teorie.

Tutto questo con l’obiettivo di offrire maggiori opportunità all’umanità in questa vita. La scienza aumenta, estende o diminuisce ciò che la natura ci ha dato. Con anni di ricerca ed esperimenti, la scienza porta scoperte e soluzioni nei momenti di bisogno e aumenta il comfort della vita delle persone. In breve, la scienza continua ad evolversi e serve la comodità dell’umanità.

Ma ciò che trascuriamo è che la spada può tagliare in entrambi i modi. Quando gli scienziati sono altruisti, motivati ​​ed entusiasti dei loro esperimenti, c’è un rischio. A volte, anche spesso, le cose vanno male e le conseguenze del fallimento sono incalcolabili. Il fatto che ora guardiamo con grande interesse alla nostra natura e alla sopravvivenza della razza umana in bilico, e principalmente a tutte le nuove invenzioni degli scienziati, ha influito negativamente sulla natura. Naturalisti, tecnologie e medicina, tra gli altri, hanno iniziato ad armeggiare con gli elementi della natura con la loro creatività, ingegno e intelligenza. Sotto il titolo “importanza” dell’essere umano.

Non dimentichiamo che per produrre un miele più grande e migliore, due specie di api sono state incrociate lontano da una regione (Sud America e Africa). Di conseguenza, ora abbiamo un'”ape brasiliana” mortale e molto spaventosa sulla Terra, che presto sarà trovata nell’Artico stesso.

READ  Nipote (12) vuole un vaccino per visitare la nonna morente e suo padre vince in tribunale | Instagram

Un altro esempio è la massiccia distruzione della bomba atomica a Hiroshima (Giappone) durante la seconda guerra mondiale, che sconvolse il mondo e le conseguenze negative sono visibili ancora oggi. Alcuni paesi, invece di fermarsi, hanno ulteriormente sviluppato questa scienza, che ha portato a un’alta probabilità di completa distruzione della Terra.

Un altro esempio è la scienza degli “Organismi Geneticamente Modificati” (OGM) in agricoltura, che ha reso l’intera catena alimentare mondiale dipendente da poche organizzazioni come “MONSANTO” e “BAYER”.

Quello che vediamo con questo è che la scienza non è sempre nell’interesse degli umani. Al contrario, si può dire che è la scienza che porterà alla distruzione di massa.

Tutti questi “konimang” devono essere “koni” per sapere che la natura deve essere lasciata in pace. Perché dovremmo allevare tigri bianche e nere? Perché dovremmo coltivare pomodori delle dimensioni di una zucca? Risposta: per i soldi. Le invenzioni rendono gli scienziati milionari. È il commercio che motiva la scienza a continuare gli esperimenti senza limiti, che un giorno porteranno all’autodistruzione.

E se qualcosa va storto, ci riprendiamo la scienza per cercare una cura. In sostanza, significa che “l’incendio deve essere spento deliberatamente dal vandalo”.

Sfortunatamente, dobbiamo anche puntare il dito nella direzione della scienza per quanto riguarda la pandemia di COVID-19. Se sono stati i cinesi o gli americani a iniziare a sperimentare con i virus, resta il fatto che il danno è già stato fatto in questo virus e l’umanità ne sta pagando il prezzo. Le economie stanno crollando, una recessione globale sta sconvolgendo il mondo e molte persone stanno morendo. Tutto perché alcuni sciocchi stavano scherzando con la natura.

READ  Grazie scienza invece di restare imbarazzata

Forse i governi dovrebbero porre più limiti alla scienza in ogni campo, e forse anche la scienza dovrebbe essere bandita. Dobbiamo vivere con la convinzione che è la natura, non l’uomo, che porta soluzioni.

Il virus COVID-19 è stato prelevato dalla natura per l’esperimento ed è scappato dal laboratorio e si è diffuso in tutto il mondo con tutto il dramma di conseguenza.

La scienza ha sviluppato rapidamente molti dei vaccini su cui ora facciamo affidamento se vogliamo sopravvivere.

Tuttavia, tutti quegli scienziati che sono l’agente eziologico non riescono a trovare una soluzione per sbarazzarsi di questo virus in modo permanente. Anche la scienza non sembra aiutare qui.

Quindi non sorprende che le persone non credano più nella scienza. Con lo sviluppo di COVID-19, la scienza è diventata inaffidabile per noi. Nuove e spesso contraddittorie teorie, intuizioni e approcci emergono costantemente. Nel frattempo, le persone muoiono e il dolore non scompare.

I governi stanno esortando le persone a vaccinarsi, perché il tasso di infezione è alto e le conseguenze dell’infezione possono essere catastrofiche.

La differenza tra un vaccino e un’infezione è:

  • Il vaccino è un’opzione mentre l’infezione è una conseguenza naturale.
  • Il vaccino non è vivo e non può riprodursi, mentre la contaminazione è un microrganismo a rapida riproduzione.
  • Il vaccino è stato sviluppato dall’uomo, mentre la contaminazione con il virus deriva dalla nostra natura.

In ogni caso, sia il vaccino che l’infezione (se sopravvive) aumenteranno la resistenza dell’individuo. Quale delle due opzioni scegli?

Se la variante Omicron, che non è stata sviluppata dall’uomo, viene rilevata come una delle tante varianti di COVID-19, la ‘broeja’ nel mondo così come in Suriname diventa ancora più grande. Questo perché questo tipo sembra essere più contagioso. Non sappiamo ancora cosa comporterà questo sviluppo.

READ  DART, la missione della NASA per "spingere" un asteroide

Se si scopre che questa variante ha effetti più miti e che aumenta il livello di resistenza contro la variante delta, allora la variante Omicron potrebbe essere la risposta a tutta la nostra miseria in futuro. Se è così, lo dobbiamo certamente non alla scienza, ma alla natura. È la natura che cerca costantemente di ripulire i detriti causati dagli esseri umani. Se la scienza continua a sperimentare le varianti di COVID-19, avremo sicuramente firmato la nostra condanna a morte.

Il messaggio: “La scienza lascia in pace la natura”

Le mie condoglianze alle famiglie delle vittime del Covid-19.

Omar T.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24