“Penso che anche Mbappe e Neymar vogliano giocare con Ihtaren”


Venerdì 3 giugno 2022 alle 00:00
Justus Dingmanci• Ultimo aggiornamento: 10:29

Parla prima dell’inizio della stagione 2019/20 zona di calcio Collaborare con adidas con quattro dei più grandi talenti in campo olandese. In queste interviste, i Pledge ripercorrono gli inizi della loro carriera e mettono con attenzione un punto all’orizzonte con il pretesto di #DareToCreate. Poco meno di tre stagioni dopo, cosa succede alle loro grandiose ambizioni e alle loro grandi aspettative? in 1001 notti dopo La zona di calcio controlla se i piani degli uomini erano previsioni accurate o fiabe emozionanti. Nella seconda parte di questa serie in quattro puntate: Mohamed Ihtarin, il super talentuoso che voleva che il suo club Eindhoven guadagnasse la quota di trasferimento più alta di sempre.

Scritto da: Kevin Van Buren e Justus Dengemansi

“Se avrò la possibilità di giocare a calcio all’estero per un po’, lo farò comunque”. Da allora davanti alla telecamera c’è il miglior talento, che si sta principalmente godendo la vita da calciatore. Indica che aveva problemi di peso. “L’allenatore mi ha detto: ‘Sei troppo grasso’. Mi è stato permesso di bere solo acqua”. Ihattaren fa quello che deve fare per vincere a Eindhoven, il club in cui è entrato da bambino di otto anni.

Quando condivide i suoi sogni davanti alla telecamera, la star di Ihattaren sta già iniziando ad apparire. Ha già vinto il Campionato Europeo Under 17 a sedici anni, undici mesi e quattordici giorni e solo tre giocatori dell’Eindhoven si sono presentati in giovane età. Un nome che ha passato in quella lista tornerà a Eindhoven prima della stagione 2019/20: Ibrahim Afellay. moche in gioventù era ancora chiamato “Little Ebi”, avrebbe sviluppato un buon rapporto con il suo idolo quella stagione.

Dopo il suo esordio a gennaio 2019, Ihattaren vuole diventare particolarmente interessante per il PSV, per fare il passo successivo da lì: “Voglio lasciare il PSV per la commissione di trasferimento più alta di sempre. Poi giocherò ai massimi livelli in un pochi anni.” I suoi giocatori preferiti in quel momento sono Mbappé e Neymar, con i quali vorrebbe giocare. “Penso che vorrebbero giocare anche con Ihattaren”, scherza il sinistro. Con il mondo ai suoi piedi, il giovane non dimentica da dove viene: “Le mie scarpe recitano ‘papà’ e ‘mamma’. Faccio tutto per loro”, dice mentre il suo sguardo già sogna il futuro.

inizio sbagliato
Quindi la sua ultima corsa è stata una falsa partenza, quando il padre di Ihtarin è morto poco dopo l’inizio della stagione. Mustafa Ihtarin ha un cancro da tempo e gli sarà fatale nell’ottobre 2019. Suo figlio ha già sette partite nella prima del suo nome in quel momento. Dopo essere entrato nella partita inaugurale contro l’FC Twente, il trequartista deve giocare la sua metà campo per lo Young Eindhoven. Ma dopo due gol, il talento è stato subito riportato nella lista dei favoriti dall’allenatore Mark van Bommel.

READ  Sport Court: il Twente salta Flap e Sadelec nel duello di coppa | gli sport

L’olandese-marocchino fa un’apparizione speciale contro l’Ajax a settembre. Il centrocampista non ha una puntata diretta nel pareggio di Doniel Mallin, ma dimostra di essere maturo e, secondo alcune analisi, sta al tempo stesso dalla sua parte. “Ah, è stato così bello”, sospira Raphael van der Vaart. Anche Theo Jansen è entusiasta: “Come se stesse giocando fuori con i suoi amici”. Anche dopo la morte del padre, Ihattaren ha ripreso a giocare a calcio con una velocità sorprendente. Dove ci si può aspettare che l’adolescente emotivo si prenda il tempo per elaborare la perdita.

Nel dicembre dello stesso anno, Van Bommel fu licenziato. Dopo la sconfitta per 3-1 contro il Feyenoord, in cui Itarin ha giocato per 31 minuti, il PSV ha lasciato andare l’allenatore. Anche la perdita di Leahtern. Non solo l’allenatore che lo ha visto in lui, ma anche l’allenatore che lo ha sostenuto dopo aver perso il padre. “Ecco perché non lo dimenticherò mai. È un grande allenatore, ma altri la vedono diversamente”, ha detto alla stampa. Sotto la guida dell’allenatore ad interim Ernst Faber fa mo Ancora diversi minuti. Delle 23 partite di campionato che ha giocato in quella stagione, 20 hanno iniziato nella formazione titolare. Tuttavia, la sua buona impressione sminuisce ancora e ancora la sua difficile situazione privata. “Ogni tanto sono sveglio. Fisicamente e nella testa. Poi continuo a pensarci”, spiega a VI, dopodiché il tecnico sceglie: “Quello che ho mostrato finora non è ancora niente!”

Mark van Bommel e uno dei suoi studenti preferiti: Mohamed Tahatrine

La transizione PSV più acida di sempre
La stagione successiva fu nominato Roger Schmidt. Schmidt vuole il tedesco Pressione genica Attuazione nel popolo del Brabante: “Vedrete, ad alta intensità, rapidi cambiamenti nelle località”, promette. Nei primi mesi, sembra che Ihattaren non abbia posto in questo gameplay esplosivo. Ottiene notevolmente meno minuti, soprattutto nelle partite europee. “I giocatori non ricevono nessun trattamento particolare. Sono stato chiamato per ottenere i risultati”, spiega l’allenatore, che allo stesso tempo chiede pazienza. “Ha solo diciotto anni e ha ancora bisogno di evolversi”.

Negli stessi mesi sono state sollevate anche domande sulla disciplina del trequartista. È tornato molto pesante dalle sue vacanze estive ed è stato filmato “sdraiato” sul divano in Orange, frustrato dal fatto che non gli fosse permesso di fare il suo debutto. Ora che è un membro selezionato a pieno titolo, il talento viene sempre più trascurato per motivi professionali. Akhtarin è stato notato molto in questa stagione a causa della sua assenza. Per le scelte dell’allenatore, i giorni di malattia e gli infortuni vaghi, ma anche per il suo atteggiamento negligente in campo.

READ  Il ciclista Wiebes vince l'ottava tappa del Giro d'Italia | sport

Lo stesso bambino prodigio smentisce ogni litigio con il suo allenatore, che lo abbraccia dopo uno splendido gol contro l’Utrecht FC. “È stato molto severo con me. Mi mostra com’è una carriera. Mi tiene vivo”, spiega FOX Sport† Ad Andy van der Meijde, Ihattaren ha detto che non c’erano problemi con il suo peso. Sottolinea che ci sono più persone nella sua famiglia che tendono ad aumentare di peso rapidamente. “Ma se pensi che le battute sul mio peso mi abbiano colpito, ti riporterò indietro”, dice strizzando l’occhio.

Nonostante tutti gli sforzi, il matrimonio di Schmidt e Itharine si rivelò molto infelice

Tuttavia, la stagione di Ihattaren sembra sempre più una mossa su larga scala dopo il fine settimana. A fine febbraio 2021 Schmidt ha spiegato perché il centrocampista non è stato inserito nella selezione contro l’Ajax: “Il suo comportamento deve cambiare, altrimenti non giocherà”, c’è da dire. anno Domini† Importante anche l’ex insegnante Avilai, ora analista: “Deve rendersi conto che sta facendo un pessimo lavoro. Il duro lavoro batte il talento, quando il talento non lavora duro† Rapporto tra poche settimane calcio internazionale e il Eindhoven Dagblad Che Ihattaren “dimostra cattiva condotta”. Più tardi, questo media ha spiegato che il centrocampista, tra le altre cose, mente sul suo allenatore personale, non è interessato e fa telefonate sul campo. Schmidt, che in precedenza era stato accusato di aver distrutto il capitale, aveva sempre più ragione. Il super talento che ha tutto… Rifiuta la qualità che ha un calciatore: quanto vuoi? o ha moDopo aver perso suo padre e un’apparente depressione, la sua mentalità è andata fuori controllo?

Quando Ihattaren salterà le ultime quattro partite di campionato, a causa di infortunio e malattia, lo saprà per certo. L’olandese-marocchino ha giocato la sua ultima partita con il club del Brabante. Il suo valore di trasferimento è di circa 12 milioni di euro alla fine di questa stagione (secondo Transfermarkt.nl). A proposito delle dimissioni di Van Bommel, un anno e mezzo fa, erano ancora 22 milioni di euro. Solo una frazione dei 42 milioni che Hirving Lozano ha portato al club che Hahtarin sperava di superare. Alla fine ha sostituito il PSV Eindhoven per il club italiano della Juventus, che paga solo 1,9 milioni di euro.

Mohamed Ihtarin firma inaspettatamente con la Juventus dopo la mediazione del compianto agente d’affari Mino Raiola

dov’è mo?
La Juventus ha ingaggiato il talento, che ha ancora solo 19 anni, direttamente alla Samp. Qui diventa di nuovo un argomento di conversazione e si distingue ancora per la sua assenza. Per motivi privati ​​si è recato in Olanda e la Samp è d’accordo. Più tardi, tuttavia, Ihattaren è senza lasciare traccia. Nel novembre 2021 apparirà di nuovo su Instagram. Lavora con un personal trainer, lo dimostra con una foto. Ma non ha mai messo da parte minuti per la Samp.

READ  Sport Court: Noa Lang strappa la Scarpa d'Oro in Belgio | gli sport

Lui stesso ritiene che sia facile spiegare la sua scomparsa: “Non ho ricevuto uno stipendio, non è stato organizzato nulla, non ho avuto un conto in banca né un’assicurazione. Poi mi sono scelto, mi sono protetto e me ne sono andato. La fiducia era persa “, ha poi gli spiega telegrafo† La Samp smentisce ogni accusa e sta valutando un’azione legale.

Pochi mesi dopo, Ihattaren può essere rivisto su un campo da calcio. È proprio l’Ajax ad ingaggiare il centrocampista dalla Juventus. Per prima cosa deve adattarsi a Jong Ajax e deve venire da lontano. “Se non puoi correre, e intendo per la nostra intensità, allora ti fermi”, spiega Tin Hag. ESPN† Tutti gli occhi saranno puntati su di lui quando debutterà con Jung Ajax vs NAC Breda il 1 aprile. “Mi sembra ovvio che può fare di più rispetto al giocatore medio di KKD. Ma è ancora piuttosto pesante. Lo trovo ancora piuttosto interessante alla sua età”, dice Chord Musso. discorso sul calcio

La speranza rinasce
Nelle settimane successive, Ihattaren ha mostrato perché l’Ajax crede ancora in lui. Segna magnificamente contro TOP Oss e dopo diverse partite ha segnato una tripletta contro VVV-Venlo. Gli esperti non osano ancora rilasciare dichiarazioni sul suo futuro. “È adatto per la vetta?” È la domanda che spesso si pone alla luce del suo passato. “È una questione di disciplina”, ha detto l’allenatore Heitinga dopo il suo inizio promettente.

Mohamed Amine Tahatrine, che ha ancora solo 20 anni, rimane una fonte di preoccupazione per l’Olanda, amante del calcio. Gli danno tutto, ma l’attaccante perde molto credito. Ora che i suoi piedi sono di nuovo per terra, il talento può iniziare a farsi strada verso l’alto. Le sue qualità sono indiscutibili, ma nessuno poteva vedere cosa c’era nella testa di questo ragazzo. “Devi essere pronto alle ventiquattro”, disse una volta Ihtarine. “Quindi tutti i tuoi difetti dovrebbero essere fuori dal gioco, credo.” Quindi ha ancora un po’ di tempo, ma ha anche molto lavoro da fare per battere un record di trasferimenti.


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24