Piet (70), di Scarsterbrück, è lontano dal pattinaggio: punta alla gloria olimpica in Italia.

Nel 1986, quando Piet Siemonsma (70) di Schorsterbruck corse la sua prima gara, Ruud Lubbers era il primo dei Paesi Bassi e Hein Vergeer divenne campione del mondo a tutto tondo per la seconda volta. Quasi quattro decenni dopo, lui stesso è alla ricerca di medaglie olimpiche.

Pete Seemansma pensa che sarà un vero spettacolo. I Winter World Masters Games in Italia sono conosciuti anche come i Giochi Olimpici per gli atleti dai 30 anni in su. Anche adesso, con così poca brina, viene tracciata una linea attraverso questo luogo insolito.

L'organizzazione prevedeva che i partecipanti sciassero le loro gare su un lago di montagna alto 1921 metri vicino al confine svizzero: Lago Baloo. H Tuttavia, la neve non era abbastanza spessa da resistere alle spazzatrici portate dagli elicotteri. Per questo la rotta è a Baselga di Pinè, dove una settimana dopo si disputeranno anche i Campionati del Mondo Sprint.

Quattro distanze

Seemansma si è registrato per quattro distanze: 500, 1000, 1500 e 3000 metri. Ha anche corso una maratona. “Ma oggi sono bloccato qui.” La tolleranza non è più presente, in parte a causa del corona e della trombosi. “Ha eliminato una differenza molto significativa nella concorrenza.”

Tuttavia, non lo sentirai lamentarsi. Seemansma aveva settant'anni e aveva un corpo forte. Mentre altri si godono tranquillamente la vecchiaia dopo il pensionamento, durante l'inverno lo si può trovare sul ghiaccio almeno tre volte alla settimana. “Gareggio lì nelle gare, credo, nella stagione tolve ont fjirtjin n. e simmerdeis hurdfytse e pratica di pattinaggio in linea John, fansels.”

Via navigabile normale

READ  Un bambino di 1 anno senza genitori è arrivato su una barca emigrata in Italia

L'odore del caffè riempie la stanza della casa Seemansma ai margini di Schorsterbrücke. La temperatura fuori è sopra lo zero, circa sei gradi. Di conseguenza, questo mercoledì pomeriggio il canale che collega Langwarder Wielen a Tsjûkemar non è stato un parco giochi per i pattinatori, ma un normale corso d'acqua.

Seemansma ricorda con affetto gli anni in cui costruiva ferri da stiro sul molo con la figlia Elske e i figli Jaring e Johan. Viaggia per chilometri, preferibilmente ore, nei canyon e nei laghi circostanti. Al giorno d'oggi, giornate invernali così belle stanno diventando sempre più rare. “Ma per quanto possibile, lo sosterrò se farà girare le orecchie.”

Propria azienda di costruzioni in acciaio

Il pattinaggio è un filo conduttore nella sua vita. Tuttavia, Seemansma aveva già superato i 30 anni quando ha iniziato ad allenarsi seriamente. Insieme a due colleghi, il nativo di Sint Niekster ha gestito per tre decenni un'impresa di costruzioni in acciaio. “Ma niente Ferrin Fan, non ho problemi fisici.” E l'esercizio fisico, gli disse un terapista manuale. “Quindi il gioco.”

È diventato membro del club di pattinaggio STD Sint Nikolaska, così come sua moglie Hadzke. Per entrambi spendere bene i loro soldi e stare con i bambini allo stesso tempo, hanno stilato un programma. “Chiunque scegliamo di cavalcare tra le tue braccia, chiunque sia la babysitter, passeremo da lì.”

Competizione reciproca

Nello stesso anno, il 1986, partecipa alle sue prime gare. Erano bei tempi, in quanto aveva partenze, tempi sul giro e arrivi in ​​modo accessibile. Allo stesso tempo, la competizione reciproca all’interno del gruppo di allenamento è stata incoraggiante. “Apprezziamo sempre il meglio.”

READ  Aggiornamento Covit 19 - Italia: stato del gioco

Il circuito (Inter)National Masters, dove pattinatori dai 30 anni in su competono tra loro in diverse fasce d'età, ha fornito un palcoscenico ideale per dimostrare questi progressi. Seemansma ha partecipato al suo primo campionato nazionale, allora non ufficiale, all'inizio degli anni '90. Ora è un pluricampione olandese, stabilendo record personali all'Highland Track di Calgary nel febbraio 2011.

Corpo invecchiato

Ai campionati mondiali a tutto tondo in Canada quella settimana, Seemansma non pattinerà più, dato il suo corpo invecchiato. È a suo agio con questo. “Non importa che non abbia ambizioni e obiettivi.” Dopotutto, vincere gare e raccogliere medaglie è ancora possibile, così come migliorare il proprio miglior tempo stagionale.

Seemansma a volte trova molto provocatorio quando i colleghi se ne vanno a causa di dolori e sofferenze. “Ma alla fine, è perché la tua mobilità continua a diminuire, anche se le capacità fisiche diminuiscono leggermente.” Fai del tuo meglio, gli piace dire. Anche se si tratta di una passeggiata quotidiana o di un giro in bicicletta per la tua città. “I diesel Dêrmei erano appropriati. Perché se ti siedi su una sedia fino al maggio 70, dovrai prendere di nuovo una sedia.

Inoltre, lo sport è un ottimo modo per uscire dalla negatività anche più avanti nella vita. L'aspetto sociale è molto importante.” Seemansma incontra spesso sulla pista di pattinaggio vecchie conoscenze, con le quali condivide la stessa passione. Succede di nuovo in Italia.

Una piccola vacanza

Seemansma non aveva idea di cosa fosse possibile fare ai Winter World Masters Games. “Le calze dipendono dai concorrenti o.” Indica la lotta per il titolo mondiale a Leverton a cui ha preso parte qualche anno fa. Ridendo: “Chi facciamo in Kazakistan, non ne abbiamo mai sentito parlare, ma merita di essere un campione”.

READ  Il laboratorio antidoping italiano non è pronto per i Giochi invernali del 2026

Una medaglia sarebbe comunque gradita. Ma anche se non funziona, sarà un'esperienza straordinaria. “Io e Hodske siamo ragazze tifose di Lightsey Fagansje”, dice Seemansma. “Si nimt de rias en skis ak mei.”

Giochi Master del Mondo Invernale

I Winter World Masters Games, conosciuti anche come Giochi Olimpici per atleti dai 30 anni in su, si sono svolti per la prima volta nella città slovena di Bled nel 2010, seguiti dalle edizioni in Quebec (2015) e Innsbruck (2020). Quest'anno partecipanti provenienti da tutto il mondo si recheranno nella regione italiana della Lombardia.

L'evento durerà una settimana e mezza e inizierà con la cerimonia di apertura l'11 gennaio. Le competizioni in vari sport sono distribuite in molti luoghi. Non si tratta solo di pattinaggio su pista lunga, ma anche di pattinaggio di velocità su pista corta, pattinaggio artistico, sci, biathlon, curling e hockey su ghiaccio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24