Quando il terreno è elettrificato, l’orzo cresce più velocemente

Anche l'orzo cresce della metà se si aggiunge una piccolissima quantità di elettricità al terreno. Lo hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Linköping in Svezia durante esperimenti condotti su piccole piante su terreno artificiale. Credono che i loro “terreni elettronici”, o eSoils, potrebbero aiutare a nutrire la crescente popolazione mondiale, specialmente nelle regioni aride o sterili. ricerca Pubblicato la settimana scorsa In Con le persone.

La coltivazione delle piante senza terreno naturale, ma solo in acqua contenente sostanze nutritive disciolte, è stata praticata sin dal XVII secolo. La “coltura idroponica”, o agricoltura acquatica, è decollata negli ultimi decenni. Ad esempio, le aziende stanno già coltivando spinaci, lattuga, pomodori, fiori e tutti i tipi di erbe aromatiche su larga scala in spazi chiusi, spesso in scaffali verticali e sotto illuminazione a LED.

La luce LED può bruciare per 24 ore

Questa agricoltura verticale rappresenta una grande promessa per l’approvvigionamento alimentare globale. La coltura idroponica è più efficiente dell’agricoltura convenzionale. Innanzitutto per quanto riguarda le esigenze di spazio: poiché si sale più in alto, questa coltivazione è adatta anche in città. Poi c'è il consumo di acqua. Per coltivare un chilogrammo di pomodori sono necessari circa 17 litri d'acqua in una serra olandese, mentre in un campo dell'Europa meridionale sono necessari dai 60 ai 200 litri. calcolato Università di Wageningen. In un appartamento in crescita funzioneranno da 2 a 4 litri. Puoi lasciare la luce LED accesa per 24 ore. Secondo i ricercatori svedesi, il 100% dei nutrienti presenti nel mezzo di coltura circolante finisce nel raccolto, mentre gran parte di essi si disperde nel terreno e le piante assorbono comunque solo il 50% dei nutrienti dal campo. Infine, in un ambiente chiuso non sono necessari pesticidi.

READ  Stessa barca, visioni diverse: questo è ciò che stanno facendo i nostri vicini mentre aumentano i contagi

A volte le radici delle piante in coltura idroponica penzolano nell'acqua; A volte crescono in una matrice, ad esempio in pellet di argilla, fibre di cocco o lana di roccia. Nel loro studio, gli svedesi hanno utilizzato un polimero poroso, composto principalmente da cellulosa: il materiale naturale da cui le piante traggono la loro forza. Ma hanno anche aggiunto il polimero sintetico PEDOT:PSS (per i ventilatori: poli(3,4-etilendiossitiofene):polistirene solfonato). Ciò aumenta la conduttività elettrica.

I fondi elettronici richiedono pochissima corrente elettrica

Gli svedesi hanno dimostrato per la prima volta che le piante d'orzo crescono su questa matrice proprio come crescono su una matrice convenzionale di lana di roccia. Hanno poi studiato, in diversi sistemi, cosa accadeva quando elettrizzavano leggermente il terreno (0,5 volt) per cinque giorni. La stimolazione elettrica ha aumentato la biomassa del 50% il giorno 15. Sorprendentemente, non si è verificata un'ulteriore crescita durante la stimolazione, ma solo nei giorni successivi.

Gli svedesi erano interessati a sapere perché le piante crescono meglio nell’e-soil. La prima ipotesi era che gli ioni nitrato caricati negativamente nel mezzo nutritivo potessero essere trasportati meglio alle radici delle piante grazie al campo elettrico.

A livello molecolare

Si è scoperto che non era così: nel terreno di controllo le radici hanno assorbito tanti nitrati quanto nel terreno E. La differenza sembra verificarsi solo nella pianta stessa, quando converte i nitrati in composti organici azotati (come le proteine). Ma gli svedesi vogliono indagare ulteriormente come funziona esattamente a livello molecolare. Vogliono anche sapere se la composizione chimica e fisica del terreno può garantire una migliore crescita delle piante.

READ  Non che ascolteranno, ma ecco 10 cose a cui puoi rispondere per le persone che non vogliono farsi vaccinare

L’idroponica è un’opzione realistica per un’applicazione diffusa, come sottolineano gli svedesi nella conclusione del loro articolo. Il terreno è facile da produrre, economico ed ecologico, soprattutto se paragonato alla lana di roccia, la cui produzione richiede molta energia. Inoltre, il suolo elettrico richiede pochissima energia elettrica, che può essere facilmente fornita dalle normali batterie ricaricabili. Il sistema sembra essere adatto anche alla coltivazione di cereali, come l'orzo, ampiamente utilizzato per l'alimentazione animale. Gli svedesi vogliono sapere quali altre colture offrono vantaggi con il loro metodo e quale sistema elettrico è il migliore.



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24