Quando si parla di Covid, siamo tutti come Wilders-Jopp

Oggi

Il tempo di lettura è di 3 minuti

1677 Visualizzazioni

Prova corona

Wilders ha vinto il 22 novembre, il che significa che il fascismo continua ad avanzare. Il suo modello di business è attaccare ogni forma di autorità, trasformando i fatti in una storia falsa con un nemico immaginario. Il fatto che la sua ideologia prosperi così bene nei Paesi Bassi, oltre a tutte le altre spiegazioni, è anche perché è più profondamente radicata nella nostra società di quanto si pensi.

Secondo il filosofo Eric Sadin, viviamo in un’epoca di autotirannia. Il consumismo e le nuove tecnologie come lo smartphone danno a una persona l'illusione del potere. Ciò porta a una società iperindividualistica in cui tutti vedono se stessi come l’unica autorità. La solidarietà di gruppo lascia il posto a un vasto insieme di individui arrabbiati. L'esagerato indebolimento dello stato di diritto da parte di Wilders esprime l'ira di quel sedicente tiranno.

Nel frattempo, quest’inverno si sta diffondendo una quantità record di coronavirus. Uno studio dopo l’altro mostra come il Covid abbia effetti dannosi sul sistema cardiovascolare, sul cervello o sul sistema immunitario, tra le altre cose (vedi ad es. Questa banca dati Gestito da un'organizzazione francese Long Covid). Per non parlare del lungo covid. Per questa malattia cronica non esiste ancora una cura, mentre la probabilità di contrarre la malattia dopo l'infezione è spesso stimata fino al 10%. Là indizi Infezioni multiple aumentano il rischio.

READ  Perché allora i dinosauri sono sopravvissuti?

Tuttavia, la società ha l’idea che il virus Corona non sia più un pericolo. numero inserzionista Ad esempio, poco prima di Natale non c’è motivo di preoccuparsi e chiunque si senta chiamato a farlo dovrebbe prendersi cura della nonna e del nonno. “Si può chiamarla una specie di influenza”, ha concluso la situazione di crisi il ministro della Sanità Ernst Kuipers. Questo è il logico risultato della strategia di immunità di gregge annunciata da Mark Rutte il 16 marzo 2020, una strategia che dipende dalla diffusione del virus. Tutti ora sono felici di contribuire a questo.

Le misure di protezione di base, come indossare una maschera facciale in luoghi pubblici poco ventilati o restare a casa in caso di reclami, comportano pochi disagi per l’individuo. Allora il tiranno inventa fatti alternativi per ridurre i rischi e far finta che il Corona virus non esista più. Invece di un virus pericoloso che si diffonde nell'aria e causa danni al cervello, è un raffreddore che puoi prevenire lavandoti le mani. Il problema collettivo del virus pandemico è diventato qualcosa che chiunque può ignorare se gli fa comodo.

Ernst Kuipers ha concluso la crisi del Corona con l’idea della responsabilità personale nel contrarre la malattia, poiché le persone vulnerabili devono proteggersi. Con questa retorica il governo crea una divisione nella società, fingendo che le misure di protezione esistano solo per i deboli, mentre siano scomode solo per i sani.

Come Geert Wilders attira ogni giorno alla Camera dei Rappresentanti, la società di fatto lo imita in miniatura. Tutti si imbattono in fatti confortanti sui pericoli e sulla natura dell’epidemia di coronavirus, con un gruppo di persone vulnerabili che devono perdere terreno rispetto a persone sane. Cosa dice dei Paesi Bassi, che affrontano la malattia in un modo così duro da negare la realtà?

Quando si parla di Covid, siamo tutti come Wilders. Quindi, prima di uscire di casa tirando su col naso, pensa: vuoi più o meno persone a rischio?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24