Quattro viticoltori italiani devono raccogliere varietà di uva brevettate

“Sun World International Company mantiene i diritti di proprietà intellettuale”

Negli ultimi mesi, i tribunali italiani si sono pronunciati a favore di SunWorld International in quattro casi distinti. L'azienda ha intentato causa contro i coltivatori per aver coltivato e venduto illegalmente le varietà di uva Sun World.

In ciascuno di questi casi, Sun World ha condotto un'indagine rigorosa e, intraprendendo un'azione legale, la società ha indicato che non stava solo proteggendo i propri diritti di proprietà intellettuale, ma anche difendendo gli interessi dei coltivatori autorizzati.

Sun World, una società di selezione e concessione di licenze attiva da oltre 40 anni, detiene più di 200 brevetti su varietà di uva in tutto il mondo, insieme a offerte esclusive di drupacee, ciliegie e mango. I coltivatori di 22 paesi hanno licenze per le varietà Sun World.

“Sun World lavora duramente in tutto il mondo per far rispettare la propria proprietà intellettuale. Monitoriamo costantemente le regioni di coltivazione dell'uva e commercializziamo uva in tutto il mondo per potenziali violazioni. Attraverso la nostra ricerca e quella ordinata dal tribunale, abbiamo identificato quattro campi di uva Sun World senza licenze specifiche “, ha affermato Michael Stimson, vicepresidente della proprietà intellettuale di Sunworld International.

Sun World ha presentato quattro casi separati nei tribunali italiani contro agricoltori senza licenza:

  • Quattro viticoltori in Puglia e Basilicata coltivavano illegalmente uve Sugrathirtyfive, Sugranineteen, Sugrathirteen e Sugraone;
  • Sun World ha raccolto con successo prove utilizzando droni da ricognizione per convincere un tribunale italiano a nominare un esperto per confermare la violazione;
  • A un imputato è stato ordinato di consentire a Sun World di condurre una verifica dei suoi registri finanziari;
  • Ad uno degli imputati è stato impedito di entrare nei suoi campi per impedire la raccolta delle suddette uve;
  • Nei casi in cui i trasgressori si rifiutavano di transigere, i tribunali ordinavano agli imputati di pagare le spese processuali, gli onorari degli avvocati e i danni.
  • I tribunali hanno ordinato la rimozione delle piante.
READ  Il Benelux offre un portale di informazioni al dettaglio

“Facciamo investimenti significativi nello sviluppo delle nostre varietà uniche ed esclusive. Ci vuole più di un decennio per sviluppare una nuova varietà, quindi siamo soddisfatti delle decisioni dei tribunali per proteggere i nostri diritti di proprietà intellettuale. Sun World segue una politica di tolleranza zero contro violazione e indaga Ogni caso viene loro segnalato. Sebbene ciascuna di queste piantagioni illegali fosse relativamente piccola – la più grande non superava i 10 ettari – Sun World ha seguito il tutto fino alla rimozione degli alberi. Ci auguriamo che queste decisioni mandino un messaggio chiaro a tutti gli agricoltori che violano i nostri diritti di proprietà intellettuale: vi troveremo, intraprenderemo un’azione legale contro di voi e prevarremo”, afferma Stimson.

per maggiori informazioni:
Jennifer Sanchez
Sun World International Company LLC
[email protected]
www.sun-world.com

data di pubblicazione:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24