Recensione di Thor: amore e tuono

direzione: Taika Waititi | Scenario: Taika Waititi e Jennifer Kaiten Robinson | sputo: Chris Hemsworth (Thor), Natalie Portman (Jane Foster), Christian Bale (Gore), Tessa Thompson (Valkyrie), Russell Crowe (Zeus), ecc. | tempo di gioco: 119 minuti | anno: 2022

Il vichingo proveniente dallo spazio trafigge l’universo con il suo martello magico attraverso il sentiero dell’arcobaleno. Per fortuna fatto stupido che Taika Waititi sappia come gestirlo. Direttore messo da lui con Ragnarok Questa tendenza dimostra che Thor è davvero il primo personaggio Marvel ad aggiungere un quarto film al suo curriculum. Thor: Amore e tuono È un film commedia di proporzioni cosmiche che devi guardare come un tuono al cinema.

L’ultima volta che abbiamo visto un toro era dentro Vendicatori: Fine del gioco, che si è rivelato essere un mangiatore di emozioni. Il suo appetito, proporzionale alla sofferenza causata da Thanos, lo ha reso un dio degli hamburger piuttosto che del tuono. Fortunatamente, ora è fuori dalla dieta del Big Lebowski e sta riempiendo le sue giornate come lavoratore temporaneo con Guardiani della Galassia. Flirtando con il Valhalla lotta per tutta la vita, ma in fondo al figlio di Odino manca un pezzo di significato. Il film racconta la storia del suo viaggio verso l’autorealizzazione, dove l’amore è centrale, così come il tuono.

Un bellissimo ponte intergalattico per Jane, che può finalmente provare com’è essere un supereroe in questo film. I due si incontrano a New Asgard e, con sorpresa di Thor, un altro importante usa il suo ex martello. Non c’è molto tempo per godersi questa riunione, poiché la riunione ha luogo durante il loro primo incontro con il cattivo nel film.

READ  Casa di Gucci al Theatre de Speeldoos Baarn

Gore è un uomo distrutto, che ha perso tutto nonostante la sua devozione. Giura vendetta agli dei e in quella pura invidia gli appare il maledetto ‘Nakru’. Questa spada magica è temuta per una proprietà importante: può uccidere gli dei. Gore è ora l’uccisore degli dei. Ma cosa ci faceva a New Asgard? Gli ex amanti appena riuniti, spinti da Valkyrie e Korg, litigano con lui.

Incontrano l’avventura su una nave vichinga, trascinati lungo un sentiero arcobaleno dalle urla di capre giganti. Un grande lancio che illustra perfettamente ciò che il resto del film ha in serbo. La ricerca, che li porta oltre il colorato mondo degli dei e il contrastante mondo incolore delle ombre, è piena di umorismo e si diffonde sullo schermo. Il film è simile nello stile e nell’atmosfera al suo predecessore, ma proprio come l’aspetto più potente di Thor, è più grande e migliore!

Il modo in cui Hemsworth dà colore al suo personaggio è decisamente lodevole. Tuttavia, la brillantezza della sceneggiatura porta questa commedia romantica di frontiera a un livello superiore. L’umorismo è integrato nel testo in un modo così sottile ed efficace che serve a uno scopo più alto di una semplice battuta. Waititi ti mostra come usare l’umorismo per portare avanti la storia.

Waititi è anche responsabile dell’evidenziazione della commedia: il personaggio autodichiarato di Korg. Il contrasto tra l’esterno duro e il gentile accento neozelandese del regista ha un effetto divertente. Fa ridere anche l’accento semi-italiano di Russell Crowe come il dio virtuoso Zeus che indossa un tutù.

Per tutto quel divertimento lui è l’amante. La Marvel ha stabilito un nuovo standard per come dovrebbe essere un buon avversario con Thanos. Bill accetta questa sfida e crea un cattivo incappucciato con Gore. Ciò che rende credibili e multidimensionali sia Gorr che Thanos per i cattivi è che tu capisci le loro motivazioni e puoi entrare in empatia con loro. Il modo casuale in cui Gore trascina a terra la sua arma del delitto di massa lo rende ancora più intimidatorio del suo predecessore viola.

READ  Dieci dei dinosauri più importanti scoperti nel 2021 - National Geographic

Thor: Amore e tuono poema d’amore. Il tema del “multiverso” è un filo conduttore del film ed è espresso, tra l’altro, nella fiamma riemergente tra Thor e Jane. L’argomento è particolarmente interessante tra le righe, soprattutto in termini di aspetti negativi. Ad esempio, c’è la gelosia che è esilarante raffigurata con un triangolo amoroso tra Thor e le sue due braccia. O il dolore associato alla perdita di una persona cara, lo slancio per le azioni dell’amante.

Il tema non si limita alla trama, ma traspare chiaramente nella produzione. Dalla brillante sceneggiatura all’omaggio agli anni ’80, dagli straordinari effetti visivi all’eccitazione da star che dà vita ai personaggi; Tutto testimonia l’amore che il film mostra abbastanza chiaramente.

Quel sorriso sul tuo viso durante la leggendaria scena del ponte di Ragnarok, dove Thor, accompagnato dalla canzone degli immigrati Led Zeppelin, manipola la lotta con Hela; Quello stupido sorriso: Quello Thor: Amore e tuono. Lo spettacolo colorato non merita altro che lodi, quindi la poesia d’amore di Waititi non rimane senza risposta.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24