Se vuoi separare il lavoro dalla vita privata dipende dalla tua personalità

Il tuo desiderio di separare il lavoro e la vita privata dipende dalla tua personalitàFoto di Matteo Pal

A tarda sera, verso le 10, ho inviato un messaggio di testo che avevo scritto a riguardo. Non mi aspettavo una risposta immediata. In effetti, pensava che avrebbe comunque smesso di leggerlo e lo avrebbe guardato per dopo. Ho spento il mio laptop e il mio telefono era silenzioso.

Tuttavia, l’ho letto subito. Ho inviato un’e-mail, chiamato più volte e lasciato la mia segreteria. Sembrava spaventata, ho sentito un’ora dopo. Non ho pensato per un secondo che potesse trovare così fastidioso ricevere un’altra e-mail così tardi.

Tania van der Lepe, professoressa di sociologia all’Università di Utrecht e autrice del libro, dice Dov’è il mio tempo (2021).

Van der Lippe distingue due tipi di persone: combinate e tratteggiate. I compler non hanno problemi a mescolare le diverse aree della loro vita. Possono facilmente passare da un ruolo all’altro e possono persino goderselo. Forse l’intervistato era frammentario, qualcuno che preferisce separare lavoro e vita privata. Ricevi e-mail in modo che non si esauriscano di notte. “ Ci si sente nervosi ”, dice Van der Libby.

test di personalità

Non esiste un tipo giusto o sbagliato, ma le persone complementari hanno un vantaggio nella società odierna, ritiene il professore. Soprattutto ora che lavorare da casa è il motto degli impiegati.

Come fai a sapere qual è il tuo tipo? a Dov’è il mio tempo Van der Lippe descrive un breve autotest di quattro domande.

1. Odio quando penso al mio lavoro a casa.
2. Preferisco mantenere la mia carriera al lavoro.
3. Odio quando i problemi di lavoro invadono la mia vita privata.
4. Mi piace lasciare il lavoro quando torno a casa.

Se metti “Fortemente d’accordo” o “D’accordo” almeno tre volte su quattro, sei diviso; Se inserisci “Fortemente d’accordo” o “In disaccordo” almeno tre volte, sei un integratore.

Secondo Van der Lippe, vale la pena sapere di che tipo sei. Perché allora puoi tenerne conto. Ma è anche una buona idea sapere come sono gli altri, il tuo partner, i colleghi e il capo. Quindi, una serie di consigli pratici.

Non inviare email serali importanti

Se il tuo supervisore, cliente o collega piagnucola, probabilmente non gli dispiacerà, ma le email in ritardo potrebbero non essere utili con gli splitter. Forse il destinatario non dorme bene quando la posta si apre la sera, dice Van der Lieb.

Ho pensato tra me e me: se non vuoi leggere le e-mail, non guardare comunque. Ma questo aquilone non si applica a molti dipendenti. Secondo Van der Lippe, parte della cultura del lavoro olandese sarà disponibile al di fuori dell’orario di lavoro e per rispondere alle e-mail di lavoro. Più dei dipendenti di altri paesi europei, gli olandesi sono sotto pressione per rispondere rapidamente ai messaggi, anche la sera e nei fine settimana. Ciò è diventato evidente dopo una ricerca condotta da Van der Lepe nel 2018, in nove paesi europei.

Anche fuori Ricerca Lo psicologo dell’organizzazione e del lavoro Michel van Latheim, dell’Università di Amsterdam, ha dimostrato che i dipendenti olandesi sentono una pressione costante per controllare e rispondere ai messaggi di lavoro, che si chiama “pressione a distanza”. Ne soffre circa un terzo dei lavoratori. Questo stress può avere effetti negativi sulla salute. Esiste una relazione tra stress remoto, problemi di sonno e lamentele di burnout.

Non conosci bene il destinatario? Quindi si applica la regola generale: in caso di dubbio, non farlo. Questa e-mail probabilmente aspetta fino al mattino successivo, giusto?

A seconda del tuo partner e della situazione a casa: non lavorare spesso al di fuori dell’orario di lavoro

Pensi che sia una buona idea combinare lavoro e vita privata, ma il tuo partner è più del tipo 9-5? In questo caso, cerca di non lavorare ogni domenica pomeriggio, anche se vuoi prepararti per la nuova settimana lavorativa.

Van der Lippe descrive in Dov’è il mio tempo Che il tuo partner possa lamentarsi del fatto che non sei lì per lui o per lei quando lavori la domenica. E dal suo punto di vista, ha senso.

Essendo completo, non dimenticare di rilassarti

Anche se non ti dispiace confondere lavoro e vita privata, ti consigliamo di non essere affatto impegnato con il lavoro per almeno un giorno alla settimana. Altrimenti, non sarai in grado di resettare e ricaricare correttamente, ha detto Willem Van Renen, medico del lavoro presso Arbo Unie e professore di entusiasmo e produttività presso l’Università di Nyenrode. Prima De Volkskrant.

Il ripristino e la ricarica sono diversi dalla riparazione. Puoi anche recuperare tra il lavoro, se metti da parte il telefono e il laptop o vai a fare esercizio. Hai bisogno di un giorno per resettare e ricaricare.

Fissa appuntamenti al lavoro

Van der Libby afferma che ci sono differenze tra le organizzazioni anche in ciò che si aspettano dai propri dipendenti. Per alcune aziende, il business è privato e business.

“Ci sono anche organizzazioni che si aspettano sempre una risposta immediata dai propri dipendenti”, scrive Van der Lippe. In alcune aziende è consuetudine che i dipendenti siedano insieme in una suite di app. I settoristi potrebbero sentirlo più stressante dei consolidatori.

Cerca di rendere negoziabile la situazione lavorativa. Se il tuo lavoro lo consente, vuoi lavorare solo tra le 9 e le 5? O non ti dispiace rispondere alle e-mail la sera? In quest’ultimo caso, non importa se vai dal parrucchiere nel pomeriggio o vai a prendere i bambini a scuola. Tuttavia?

READ  Diretto | Gli Stati Uniti forniscono consigli di viaggio negativi a 130 Paesi "La libertà di stampa è drammaticamente peggiorata" | Corona virus

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24