TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Secondo la ricerca, le case di cura difficilmente implementano alcun tipo di rilassamento proprio adesso

Poche case di cura hanno recentemente implementato programmi di facilitazione nonostante l’elevata copertura vaccinale. Lo hanno riferito le Università di Nimega e Maastricht sulla base di ricerche in 76 case di cura, seguite per circa un anno.

Nella maggior parte delle case di cura, almeno l’80% della popolazione è stata vaccinata contro COVID-19 e circa il 60-70% dei membri del personale. Nonostante ciò, molti residenti delle case di cura affermano di lottare ancora con la solitudine, in parte a causa del minor numero di visitatori accolti e della minore interazione sociale.

Secondo i ricercatori, alcune case di cura vogliono introdurre regole più flessibili solo se l’intera popolazione è completamente vaccinata. Altre case di cura non hanno ancora sviluppato un piano per questo e alcuni ritengono che nelle case di cura debbano essere applicate le stesse regole che nel resto del paese.

Jan Hammers, professore di assistenza agli anziani presso l’Università di Maastricht, ritiene tuttavia che la situazione all’interno e all’esterno delle case di cura sia incomparabile e insiste sul relax. “La copertura vaccinale nella comunità è molto più bassa e i residenti delle case di cura di solito non vanno all’unità di terapia intensiva”, ha detto Hammers. “Capisco quanto possa essere difficile muovere i primi passi, ma questo è il momento in cui le case di cura possono prendere l’iniziativa per attuare il rilassamento in consultazione con residenti, parenti e dipendenti”.

Il Ministero della salute, del benessere e dello sport riconosce la cautela nelle case di cura

Il Dipartimento per la salute, il benessere e lo sport (VWS) ha informato NU.nl che spera in un maggiore relax nelle case di cura. Allo stesso tempo, il ministero comprende anche la cautela delle case di cura.

READ  Notizie dalla Frisia dal 16 aprile | Direttore della fabbrica di caramelle dopo l'incendio: 'This is a black day' e l'epidemia di Corona tra un gruppo di persone vaccinate contro la demenza nello Smollingerland

“All’inizio di aprile, il ministro Hugo de Jong del Ministero della salute, del benessere e dello sport ha chiesto alle case di cura in una lettera al Parlamento di cogliere le opportunità mentre ci si rilassa”, ha detto un portavoce del ministero. “Ma la valutazione è lasciata alla casa di cura”.

“Sanno esattamente cosa sta succedendo nei loro siti. Non dovremmo prendere il posto dell’Aia come gestori dei siti”.