“Selezione AI degli obiettivi a Gaza da parte di Israele senza un preciso controllo umano”.

Distruzione a Rafah a seguito degli attacchi aerei israeliani

Noos NotizieUna media

Basandosi sull’intelligenza artificiale, l’esercito israeliano ha selezionato gli individui presi di mira nei bombardamenti di Gaza, senza un preciso controllo umano. Scrive il sito web di notizie +972. Secondo il giornalista israeliano che ha scritto l’articolo, non vi era alcuna supervisione umana del sistema Lavanda L'attacco aereo è stato deliberatamente atteso per il ritorno del sospetto terrorista a casa sua.

L'esercito israeliano respinge l'articolo definendolo una serie di false accuse. In uno, tra gli altri, prima Il quotidiano Guardian ha pubblicato una dichiarazione L’uso dell’intelligenza artificiale è riconosciuto, ma solo a scopo di supporto. Secondo l'esercito, il suddetto sistema è “semplicemente un database” contenente le informazioni disponibili sui militanti armati.

“Guardare deve essere molto attento.”

Il sito web di notizie progressista +972, una partnership tra giornalisti israeliani e palestinesi, si basa su conversazioni con sei fonti all'interno dell'esercito israeliano. “Se l'informazione è vera, è scioccante”, dice l'ex comandante dell'esercito Mart de Kruif. “Secondo le leggi di guerra, la decisione di colpire deve essere estremamente cauta”. De Kruif avverte che non si può lasciare una cosa del genere in gran parte all'intelligenza artificiale.

Aggiunge che è noto che l'esercito israeliano “fa molto affidamento” sull'intelligenza artificiale. Secondo lui il quadro generale tracciato dall'articolo concorda anche con le informazioni disponibili sui violenti bombardamenti di Gaza nelle prime settimane di guerra.

Ad un certo punto ci siamo fidati del sistema e abbiamo controllato solo se l’obiettivo era un maschio.

Ufficiale anonimo citato al +972

L'esperto di difesa Peter Venninga del Centro per gli studi strategici dell'Aia si chiede “se questa sia davvero una brutta situazione”. “Dipende da cosa viene alimentato il sistema”, dice. “Quali criteri vengono utilizzati per determinare se le persone sono identificabili o meno in modo che finiscano nell'elenco degli obiettivi?” Per valutare correttamente questo aspetto, afferma che è importante fare chiarezza in seguito su questo argomento.

READ  La battaglia elettorale sta volgendo al termine nel Brasile altamente polarizzato

Secondo funzionari non identificati, le bombe non guidate furono usate sistematicamente nei primi giorni della guerra, provocando molte vittime civili. Wijninga descrive come “preoccupante” il fatto che in quel periodo venissero usate principalmente bombe non guidate. Ha aggiunto: “Una bomba del genere potrebbe anche cadere vicino a una casa, e poi causare involontariamente danni ad altre case che potrebbero non avere affatto combattenti di Hamas”.

L’articolo non menziona la misura in cui il sistema di intelligenza artificiale è ancora in uso oggi, o come vengono effettuati oggi gli attacchi aerei.

Si dice che un totale di 37.000 palestinesi siano stati identificati da Lavender come sospetti terroristi e potenziali obiettivi. Secondo fonti anonime la scelta è avvenuta sulla base di informazioni contrastanti. Dai social media e le immagini delle telecamere ai rapporti di intelligence e ai dati telefonici. L’autore dell’articolo ha scritto: “Era noto che il 10% degli obiettivi umani non erano membri di Hamas”.

“Consenso alle vittime civili”

I funzionari che dovevano dare l'approvazione, riferisce +972, hanno ricevuto il permesso dagli alti ufficiali di uccidere civili se fossero stati eliminati anche i combattenti di Hamas. Il rango dell'obiettivo di Hamas non ha fatto molta differenza. Secondo fonti anonime, quando un fante viene ucciso, da quindici a venti vittime civili vengono talvolta accettate come “danni collaterali”. Per i leader senior di Hamas, questo numero supera il centinaio. Non ci sono prove conclusive per queste accuse.

Militare: questo non è un elenco di obiettivi

Israele nega fermamente che funzioni in questo modo. L'Esercito afferma che la lavanda è uno strumento aggiuntivo. Le informazioni nel sistema “non sono un elenco di militanti confermati che potrebbero essere presi di mira”. Secondo i vertici dell’esercito, una valutazione umana globale precede sempre la decisione se bombardare o meno. Il rapporto sottolinea inoltre che Hamas opera da aree residenziali e “utilizza sistematicamente i residenti come scudo vivente”.

Secondo il Ministero della Sanità di Gaza gestito da Hamas, più di 33.000 palestinesi furono uccisi nella guerra. Quasi la metà di loro, circa 15.000 persone, morirono nei primi due mesi di guerra. Secondo le statistiche delle autorità di Gaza, ritenute attendibili dalle agenzie delle Nazioni Unite, più della metà dei morti sono donne o bambini.

I civili sono stati uccisi a seguito dei falliti lanci di razzi di Hamas, ma questi numeri impallidiscono in confronto a quelli uccisi negli attacchi aerei israeliani. Secondo uno studio israeliano, è vero Haaretz ne ha scritto a dicembreGli attentati di ottobre hanno ucciso più di 6.747 persone, il 61% delle quali erano civili. Funzionari israeliani hanno già avanzato accuse contro di lei I tempi di Israele E per ogni combattente di Hamas ucciso, a Gaza muoiono due civili.

READ  Evacuazioni dovute a una serie di incendi in Grecia

“Serve una ricerca”

Peace PAX Netherlands chiede un'indagine internazionale sui metodi descritti utilizzati dall'esercito israeliano. “Che tipo di sistema è Lavender, che ruolo hanno svolto le persone e quali crimini di guerra sono stati commessi”, Dan Kaiser, uno specialista in sistemi d'arma autonomi, riassume le sue domande.

La domanda è se Israele rilascerà maggiori informazioni. Israele è stato ripetutamente accusato di aver commesso presunti crimini di guerra a Gaza nell’ultimo anno, ma non ha permesso a investigatori indipendenti di determinare esattamente cosa sia successo in quegli incidenti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24