Spada di Damocle italiana

Notizia

L’elevato debito dell’Italia sta diventando una minaccia crescente per l’economia europea. C’è una nuova crisi dell’euro che ci aspetta.

Debito pubblico 132%. Il tasso di disoccupazione supera il 10%. L’economia si è contratta del 5% dalla crisi del credito del 2008. Inoltre, nel quarto trimestre del 2018, l’economia è entrata in recessione per la terza volta in dieci anni.

La situazione dell’economia italiana non è incoraggiante. Il leader del governo Luigi Di Maio aveva previsto a dicembre che il paese dell’Europa meridionale era sull’orlo di un nuovo miracolo economico, come accaduto negli anni ’60, ma pochi ci credono.

Anzi, il timore più grande è che le cose peggiorino molto, e questa è una brutta notizia non solo per l’Italia, ma per tutta l’Europa.

Connessione francese

Con questo bilancio molto criticato, il governo italiano deve prendere in prestito 400 miliardi di dollari ogni anno dal mercato dei capitali per mantenere il motore acceso. Ciò è ancora possibile adesso, perché i mercati finanziari hanno iniziato il 2019 in modo relativamente calmo, ma cosa succederebbe se il sentiment cambiasse?

Bloomberg Usa una serie di statistiche spaventose per mostrare cosa ciò potrebbe significare per le banche europee. La Francia è particolarmente a rischio.

BNP Paribas da sola detiene 143,2 miliardi di euro di debito pubblico e privato italiano in circolazione. In totale, le banche francesi hanno un’esposizione verso l’Italia per un valore di 285 miliardi di euro. Segue da remoto le banche tedesche, spagnole e belghe (principalmente Dexia).

Banche italiane deboli

Quando si tratta di debito nazionale, sono solo le banche italiane a finire nei guai quando i tassi scendono. UniCredit e Intesa Sanpaolo, leader in questo campo, hanno 110 miliardi di euro in circolazione.

READ  La Ferrari non corre rischi con il cambio Leclerc

Poi ovviamente c’è la Banca Centrale Europea, che alla fine dello scorso anno aveva in bilancio più di 360 miliardi di euro di debito pubblico italiano, grazie al suo programma di allentamento quantitativo, terminato lo scorso anno.

Per rendere ancora più chiaro il problema del debito, il debito del governo italiano ha raggiunto l'anno scorso la cifra astronomica di 2.300 miliardi di euro. All'interno dell'UE, solo la Grecia ha un rapporto debito/PIL più elevato, pari al 178%, rispetto al 132% dell'Italia.

IL Comitato editoriale di IEXProfs È composto da diversi giornalisti. Le informazioni contenute in questo articolo non intendono fornire una consulenza professionale in materia di investimenti o una raccomandazione per effettuare investimenti specifici. .

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24