Suu Kyi, il leader del Myanmar che è stato deposto, è processato mentre le violenze continuano

Secondo uno dei suoi avvocati, Suu Kyi sembrava essere in buona salute. Fino ad ora, era presente solo tramite videochiamata alle precedenti udienze e non le era nemmeno permesso di parlare fisicamente con il suo avvocato.Foto dell’Agenzia per la protezione dell’ambiente

L’esercito del Myanmar ha lanciato un colpo di stato il 1 ° febbraio dopo che Suu Kyi ha ottenuto una grande vittoria elettorale. Secondo quanto riferito, l’elezione è stata truccata, ma osservatori indipendenti non ne vedono alcuna prova. Da allora, il paese è in rovina.

Centinaia di persone sono morte nelle proteste in corso, che sono state brutalmente schiacciate dall’esercito. Anche i gruppi ribelli in tutto il paese hanno preso le armi. Sono state arrestate più di quattromila persone.

Suu Kyi, 75 anni, è stata condannata per sei crimini, inclusa l’importazione illegale di radio per la sua sicurezza e la violazione delle regole Corona durante la campagna elettorale del 2020. L’accusa più grave è che ha violato lo State Secrets Act, in cui ha trascorso 14 anni. prigione. Questa accusa è trattata da un altro tribunale.

Secondo i suoi sostenitori, il processo mira a eliminare politicamente Suu Kyi. Se giudicata colpevole per una delle accuse, probabilmente non potrà partecipare alle elezioni che il consiglio militare dice di voler vedere tra 1-2 anni.

La sessione si è svolta a Naypyidaw, la capitale del Myanmar. Le immagini dalla televisione di stato mostrano che è seduta in posizione verticale con le mani sulle ginocchia e indossa una maschera.

Uno dei suoi avvocati ha detto all’agenzia di stampa Reuters che Suu Kyi è stata in grado di parlare con la sua difesa per mezz’ora e che è apparso in buona salute. Fino ad ora, era presente solo tramite videochiamata alle precedenti udienze e non le era nemmeno permesso di parlare fisicamente con il suo avvocato.

READ  Studenti afgani separati dagli uomini che indossano le tende all'Università di Kabul | All'estero

Gli avvocati hanno anche parlato con l’ex capo del governo di Suu Kyi, Win Myint, che aveva presentato accuse simili contro di lui. Anche altri ex leader del governo sono stati arrestati.

combattente

Dopo il colpo di stato, la resistenza è diventata sempre più militante. Un gruppo ribelle armato ha affermato di aver ucciso domenica almeno 20 agenti di polizia nella città di Moebel. La televisione di Stato non ne ha parlato e il consiglio militare non ha risposto.

Il Myanmar è da decenni una dittatura militare. Una serie di riforme sono state attuate dal 2010 in poi. Suu Kyi, che per anni ha combattuto per la democrazia in Myanmar e che ha ricevuto il Premio Nobel per la pace, è stata nuovamente rilasciata ed è stata eletta Primo Ministro.

La costituzione prevede che l’esercito abbia almeno un quarto dei seggi parlamentari e sarà responsabile di vari ministeri. Di conseguenza, l’esercito ha mantenuto molto potere.

Quando l’esercito ha lanciato un’operazione antiterrorismo contro i Rohingya, è culminata in massacri, stupri e distruzioni. L’indignazione internazionale si è concentrata anche su Suu Kyi, che aveva appena preso le distanze dai militari.

Dopo che il partito di Aung San Suu Kyi ha vinto le elezioni lo scorso novembre con la forza e l’esercito aveva appena perso, i militari hanno lanciato il colpo di stato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24