Ti togli il vecchio Barnier giovane Macron?

Barnier non aveva bisogno di saperne di più in quel momento. Ma fai attenzione a questa data. Inizio ottobre 2016. Barnier è stato nominato negoziatore il 27 luglio. Dice che era seduto sul balcone con sua moglie Isabel e alcuni amici durante le sue vacanze da qualche parte in Sicilia, in Italia. Immediatamente inizia a formare la sua squadra nella sua testa.

Il più grande nemico

Non difficile per Barnier. E crede che la classe politica britannica non gli renderà le cose facili. Il “più grande nemico dell’Unione europea” è il dominio immediato sui giornali britannici. Dopodiché, ci vorranno più di sei mesi per l’inizio dei negoziati sul ritiro. Ma Michel Barnier utilizza quei mesi in anticipo in modo molto efficace e mirato. Successivamente, gli inglesi non erano più al tavolo delle trattative. Ad esempio, il 4 ottobre, sarà seduto al tavolo con Mark Rutte all’inizio del suo tour di 27 capitali.

Barnier ha utilizzato quei mesi di trattative con grande efficienza e in modo mirato. Gli inglesi in seguito non sono identici

La cosa bella del libro pubblicato la scorsa settimana è che Barnier non sta creando una fossa mortale nel suo cuore. Scrive apertamente e liberamente sui suoi avversari britannici. Ad esempio, descrive in dettaglio cosa pensa di Theresa May, che sembra dover tirare il carrello dietro David Cameron. Ha subito la sconfitta più politica a causa del risultato del referendum del 23 giugno 2016 e si è dimesso. Barnier ha scritto che May è una persona meravigliosa con cui uscire. È stato così stupido che si è permessa di guardare tutte le carte all’inizio del suo mandato. Quindi non puoi più negoziare correttamente.

READ  Il tappeto ha una seconda vita

Ciò era evidente anche dalla posizione di David Davies, Primo Ministro, prima di uscire allo scoperto. Bravo ragazzo, dice Barnier, ma inconsapevole. Qualcuno l’ha appena picchiata. Successivamente, i giudizi diventano più difficili. A Barnier non piace Boris Johnson. E l’attuale ministro Dominic Raab (Affari esteri), che era l’ultimo ministro prima delle dimissioni, sta facendo un pessimo lavoro. Rap è un uomo severo e antipatico che si è presentato al tavolo delle trattative senza sfumature. Non del suo genere, dice Barnier.

Gentiluomini

Ma c’era un signore tra i negoziatori britannici, Ole Robins. Barnier rende omaggio al Segretario Generale, il massimo negoziatore ufficiale di Theresa May. Rubens aveva collegamenti funzionali con Martin Selmayr, il segretario generale della commissione sotto Jean-Claude Juncker. Barnier è franco e chiaro: è terribile che Selmeyer fuori dalla squadra di Barnier abbia cercato di mettere i suoi punti nelle trattative. Ad esempio, il giudizio negativo del Parlamento europeo conferma la mano destra di Juncker.

Il libro di Barnier è pieno di dettagli piccanti. Scritto da un gentiluomo. Ma nella sua ricca carriera piena di posizioni manageriali in Francia e nell’Unione europea, Barnier perde un’altra posizione: il presidente della Francia. Propagazione Grande illusione Potrebbe essere la ripresa di una campagna verso l’Eliseo, letta tra le righe. Il vecchio fa cadere il ragazzino Macron dal trono?

Leggi anche: Nella crisi della Corona, si possono ancora aggiungere i problemi della Brexit

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24