Tim Merlier batte Arvid de Kleyn nella tappa di apertura dell'UAE Tour e una caduta rovina la corsa veloce

Lunedì 19 febbraio 2024 alle 13:22

Tim Merlier ha vinto la prima tappa dell'UAE Tour. Il belga è stato il più veloce nella tiratura di massa, rovinata da un grave incidente. Arvid de Kleijn è arrivato secondo e Jakub Mareczko è arrivato terzo. Con Fabio Jacobsen (quarto), un altro olandese ha conquistato il quinto posto.

Aumenta l'attesa per i classici con il nuovo GUIDA ALLA STAGIONE DELLE CORSE. La nostra nuova edizione primaverile di 188 pagine, ricca di grandi storie di ciclismo, sarà pubblicata l'8 marzo. Assicurati la tua copia e Preordina online adesso A soli 9,95 euro. Desideri ottenere un RIDE ad un costo aggiuntivo? Allora iscriviti adesso E ottieni uno sconto del 20%!

La tappa di apertura dell'UAE Tour sembrava ideale per i velocisti, poiché i corridori non hanno incontrato discese graduali lungo il percorso. Tuttavia, la tappa non è stata tranquilla e si prevedevano forti venti. Abbiamo visto i tifosi nel deserto?

Due classifiche
Non ancora nella fase iniziale. Tuttavia, nei primi chilometri è successo poco. Solo mezz'ora dopo l'inizio della gara uno dei corridori ha scelto di attaccare. Mark Stewart (Koratic – Vinny Fantini) ha pedalato da solo davanti al gruppo per un po', poi il suo compagno di squadra Marco Morgano ha incrociato. Il britannico e l'italiano avevano un vantaggio massimo di quasi quattro minuti.

Foto: Cor Foss

In testa al plotone abbiamo visto, tra gli altri, i Visma Troopers| Noleggiare una bicicletta, Alpecin-Deceuninck e BORA-hansgrohe. Tutti avevano un uomo veloce nelle loro fila rispettivamente con Olaf Quigg, Caden Groves e Sam Welsford. Insieme, queste squadre hanno assicurato che il divario fosse ridotto a un minuto a trenta chilometri dalla fine. A volte il vento provocava qualche tensione, ma non si spostava mai lateralmente.

READ  L'era di Virgil van Dijk è finita.

Al nemico
Prima dell'ultima gara intermedia, a 24 chilometri dal traguardo, Stewart ha proseguito da solo. Morgano è rientrato nel gruppo. È arrivato secondo nella gara intermedia, con Belo Bilbao che ha conquistato un ulteriore secondo posto nel gruppo. Non molto tempo dopo finì anche l'avventura di Stuart. A venti chilometri dalla fine potremmo già concentrarci sullo sprint.

Foto: Cor Foss

Anche se… Thomas de Gendt sta ancora cercando di scappare. I ragazzi di Soudal Quick-Step e BORA-hansgrohe però si sono fatti vigili e sono subito saltati sul volante. L'attacco viene neutralizzato e iniziano una corsa veloce. Prima di questa gara, le cose inizialmente erano molto rilassate. Solo negli ultimi dieci chilometri le cose hanno iniziato ad andare davvero. L'iniziativa è passata da una squadra all'altra e all'inizio dell'ultimo chilometro diverse squadre hanno pedalato una accanto all'altra.

Merlier vince dopo aver avuto un incidente nell'ultima tappa finale
Tuttavia, i treni deragliarono, costringendoci a muoverci a una velocità caotica. Ciò ha provocato un incidente a circa duecento metri dall'arrivo. Ciò ha ritardato alcuni corridori, ma Fernando Gaviria era davanti e ha lanciato la sua corsa. Tuttavia, il colombiano si è visto sorpassare da diversi piloti, tra cui Tim Merlier. Il belga ha vinto la gara. Si tratta già della terza vittoria in questa stagione per il veloce pilota di Soudal Quick Step, che in precedenza aveva vinto due tappe nell'AlUla Tour.

Arvid de Kleijn è arrivato secondo, una bici dietro Merlier e Jakub Mareczko al terzo. Fabio Jacobsen e Sam Welsford hanno completato i primi cinque.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24