Umorismo Matanzas – Lavoro

Ieri

Il tempo di lettura è di 3 minuti

1224 Visualizzazioni

com.wildersbosma

Come consulente a Rotterdam ho avuto a che fare anche con gli imprenditori. Il più interessante è stato senza dubbio Willem van Wout. Era un grossista di rottami metallici “che commerciava a Cuba”. Sua figlia, Meryl, tagliava abiti su misura per Fidel Castro. Perché Cuoco Non andava sempre in giro in uniforme. Nel tempo libero indossava un abito su misura. Pertanto, il rapporto di Willem Van’t Wout con il governo politico di Cuba è stato eccellente.

Nel 1998 è stato celebrato il 350° anniversario della battaglia di Matanzas. La Casata di Hein prese il controllo della Flotta d’Argento. In occasione di questo anniversario, Van’t Wout ha regalato a Cuba una replica “fedele” della statua di Piet Heine, che adorna anche noi a Rotterdam-Delfshavn.

Questa replica è stata realizzata dallo scultore di Rotterdam Willem Verboon. Nel realizzare la replica si è permesso di fare una piccola ma significativa deviazione dall’originale. Lacci Scarpa sinistra Del cubano Pete Hein Sciolto!

L’esperto cubano Willem van’t Vout mi parlò allora con le parole indimenticabili: “Signor K., l’uomo non è abbastanza buono per il socialismo!”

Oggi effettivamente comincio a pensare che l’uomo non sia all’altezza nemmeno per la democrazia parlamentare. Dopotutto, ora siamo impegnati a gettare nella discarica il “letto nuziale della democrazia”, cioè il Parlamento. E questo a un ritmo sorprendentemente veloce.

D’altro canto non manca l’umorismo crudo o finto. Pertanto, è molto più facile da produrre. Provo: “Non c’è da stupirsi che i Paesi Bassi abbiano un finto parlamento, dopo tutto è un falso Stato che si ritira dal Mare del Nord…”

Ma il nostro principale fornitore di Grove Humor oggi è Geert Wilders. Il politico il cui stile deriva dal Carnevale di Venlo. Ne ho già parlato prima. Per tre giorni il Botrydner, un personaggio con una parrucca in un barilotto di birra, può insultare impunemente il consiglio comunale: “Il consigliere è una puttana!” E/o sciocchezze assurde.

La gente grida “migliaia” dopo ogni “sarcasmo” e la Mop Orchestra esegue Change Boom. Per tre giorni. Ma poi deve finire. Tornano all’ordine del giorno.

Il problema è che Wilders non si è dimesso dopo tre giorni, ma ormai da quindici anni svolge il ruolo di Venlo Bötterdner alla Camera dei Rappresentanti. Viene costantemente insultato e spesso dice sfacciate sciocchezze. (Paesi Bassi dall’UE, ad esempio)

La “gente” crede che oggi nei Paesi Bassi sembri un carnevale senza sosta. Festeggia ogni giorno! sai cosa? Anche noi ci offenderemo un po’! Da allora l’opinione pubblica reazionaria grida “a migliaia!” Sui suoi conti marroni e sull’orchestra del mop scorre Tsjieng Boem!

Ora, a peggiorare le cose, il martelletto della Camera dei Rappresentanti è stato ora dato a martello dal principale lacchè di Geert Wilders, Martin Bosma, l’uomo che una volta aiutò il suo capo a scoprire la “head rag tax”. Gran fumetto, o almeno così pensa. Una volta (nel 2010) ha avuto una rubrica nel Consiglio norvegese per i rifugiati, in alternanza con Femke Halsema. Bousma ha scritto nella sua prima rubrica (24 novembre 2010):

READ  Venere e Giove sembrano toccarsi, ma la distanza tra loro è di 700 milioni di km

“Dopo non ci diciamo niente: non ci piacciamo. Secondo te sono populista, di estrema destra, metto i gruppi gli uni contro gli altri, segretamente sono contro la democrazia e in realtà. ” .. Nelle profondità fascista.”

Umorismo davvero nero! Questo è l’uomo che, in qualità di falso portavoce della Camera dei Rappresentanti, sarà presto costretto a ripetere a pappagallo nel falso parlamento le parole esatte di Geert Wilders, il finto primo ministro di un falso paese. Naturalmente questo non accadrà. In effetti, penso che Bosma ci “accontenterà” di suo piacere in una riunione dopo l’altra.

Olanda, svegliati! Rafforza la tua democrazia. Molte cose possono (e devono) essere fatte fuori dal Parlamento. Istituzione dei consigli cittadini. Né si dovrebbe starnutire davanti ai think tank e alle opinioni specializzate.

Innanzitutto il Centro di ricerca sulle migrazioni. Dovrebbe essere possibile scrivere una nota sull’immigrazione che spieghi chiaramente cosa è possibile e cosa non è possibile in questo settore.

Domani andrò in bicicletta a Delfshavn. Perché? Guardare la statua di Pete Hein o una di loro Lacci Subordinare La scarpa giusta rilassato Sedere. Perché altrimenti?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24