Un agricoltore belga intenta una causa contro TotalEnergies nel caso del clima

L'agricoltore biologico Hugues Falys, 54 anni, possiede una fattoria con mucche e coltiva anche cereali, verdure e fragole. Dice che i suoi raccolti producono meno regolarmente a causa del clima. “Il cambiamento climatico ha conseguenze molto tangibili per me: perdita di efficienza, lavoro extra, stress aggiuntivo perché il calendario è stato capovolto”, afferma Valles. Nei media belgi.

Secondo lui il lavoro degli agricoltori ha un forte legame con il clima. “Ma negli ultimi anni abbiamo subito danni significativi a causa del cambiamento climatico, il che solleva molta incertezza sul futuro”.

per arrivare a conoscere

Valles dice che non sta cercando un compenso elevato. Tuttavia, vuole che TotalEnergies si assuma la responsabilità e garantisca che l’azienda riduca le proprie emissioni di gas serra per prevenire le conseguenze future del cambiamento climatico. La compagnia petrolifera non ha ancora risposto.

Lo scopo principale di problema Si tratta quindi di un riconoscimento del danno che gli agricoltori subiscono a causa del cambiamento climatico. Ondate di caldo, siccità e piogge estreme hanno ridotto in alcuni anni la produttività dell’azienda agricola Valis. Ha dovuto acquistare foraggio extra per le sue mucche dall'esterno e si è sentito costretto a ridurre le dimensioni della sua mandria.

Questa causa è sostenuta da tre organizzazioni non governative, tra cui Greenpeace. Secondo un sondaggio condotto su 300 agricoltori valloni nel giugno dello scorso anno, citato dai ricorrenti, 8 agricoltori valloni su 10 affrontano difficoltà dovute a “ragioni climatiche”.

coincidenza

Questa è la prima volta che una multinazionale deve comparire in tribunale in un caso sul clima in Belgio. Nei Paesi Bassi, Meliodefense aveva precedentemente intentato una causa contro Shell. Nel maggio 2021, un giudice dell’Aia ha stabilito che Shell deve ridurre le emissioni globali dell’azienda più rapidamente, del 45% nel 2030 rispetto ai livelli del 2019.

READ  Sono già morte 30.000 pecore a causa della febbre catarrale degli ovini

Inoltre, Shell si è impegnata a fare del suo meglio per contribuire a ridurre le emissioni di clienti e fornitori. L'appello in questo caso inizierà il mese prossimo.

In Belgio, a seguito del cosiddetto caso Urgenda nei Paesi Bassi, è stata precedentemente intentata un’azione climatica contro il governo. Come nei Paesi Bassi, anche il tribunale belga ha stabilito che il governo deve fare di più per combattere il cambiamento climatico.

Alla fine dello scorso anno è stato deciso in appello che lo Stato belga avrebbe dovuto ridurre le emissioni di gas serra del 55% entro il 2030 rispetto al 1990.

Agricoltori olandesi

Anche nei Paesi Bassi gli agricoltori sono colpiti da condizioni meteorologiche estreme, afferma un portavoce della LTO. “Abbiamo avuto un autunno molto piovoso, e anche una primavera piovosa. Di conseguenza, gli agricoltori a volte non potevano accedere alla terra per un po'. Se non riesci a estrarre le patate dal terreno, ad esempio, trenta ettari della tua terra , è un costo.”

Secondo la LTO è difficile dire cosa significhi questo per l’intero settore agricolo. L'effetto del tempo può variare a seconda del tipo di terreno e quindi dell'azienda. “Ma è chiaro che molti agricoltori hanno sofferto a causa delle forti piogge negli ultimi mesi”.

Un portavoce non può dire se sia giusto che l'agricoltore belga intenti una causa contro TotalEnergies. Sottolinea che gli agricoltori olandesi possono assicurarsi contro i danni causati da condizioni meteorologiche estreme. Si tratta dei danni causati ad esempio da grandine, temporali, pioggia e incendi dovuti a fulmini. Dal 1° marzo gli agricoltori possono nuovamente stipulare la cosiddetta assicurazione contro le intemperie.

READ  L'IA aiuta a leggere la tua mente

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24