Un ex ministro spagnolo chiede alla Spagna di riconsiderare la sua posizione sahariana

29 maggio 2021 18:40 – World

©

L’ex ministro degli Esteri spagnolo Jose Manuel Garcia Margallo ha espresso dubbi sulla posizione assunta dal governo del suo Paese sulla questione del Sahara. Durante un’intervista con l’emittente radiofonica spagnola Capital Radio Garcia Margallo ha dichiarato che l’attuale Segretario di Stato è sulla strada sbagliata e dovrebbe riconsiderare la sua posizione.

“La Spagna deve riconsiderare la sua posizione sul Sahara nel nuovo contesto geopolitico, dopo la decisione degli Stati Uniti di riconoscere la sovranità del Marocco sulle sue province meridionali”, ha detto l’ex ministro.

Secondo Garcia Margallo, il governo spagnolo ha completamente ignorato questo nuovo sviluppo internazionale dalla decisione di Washington di riconoscere la sovranità marocchina sul Sahara. L’ex ministro ha sottolineato che il Marocco e gli Stati Uniti hanno un forte legame perché il Regno Unito è stato il primo paese a riconoscere gli Stati Uniti.

“Quando il mondo si è diviso in due, il Marocco è stato il grande alleato degli Stati Uniti”, ricorda Garcia Margallo. “La situazione geopolitica internazionale è cambiata e il governo Pedro Sanchez non può trarre insegnamento da questi cambiamenti”, ha detto lamentato il politico che è stato ministro degli esteri tra il 2011 e il 2016.

Garcia Margallo ha parlato anche durante l’intervista del rapimento di due cooperanti spagnoli e di una donna italiana durante un “attentato terroristico” nei campi di Tindouf. Ha sottolineato i pericoli di un falso stato nella regione L’ex ministro ritiene che il governo spagnolo debba essere realistico. “Quando le circostanze cambiano, dobbiamo cambiare. Dobbiamo adattarci al nuovo contesto. Questo è un problema che dobbiamo risolvere”, ha concluso Margallo.

READ  Una situazione interessante sulla controversa Copa America

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24