Un ‘importante passo avanti’ nella lotta alla malaria: la scoperta di un nuovo vaccino

Viene pubblicata la rivista scientifica The Lancet Riguardo al nuovo farmaco. La malaria è una malattia mortale che uccide 400.000 persone in tutto il mondo ogni anno, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.

In Africa soprattutto molti bambini muoiono a causa degli effetti della malaria.

Un gruppo di bambini

Il nuovo vaccino è stato testato su un gruppo di 450 bambini in Burkina Faso, e si è scoperto che non solo è sicuro, ma anche “altamente efficace” a 12 mesi dalla vaccinazione.

Secondo i ricercatori, il nuovo farmaco sembra essere efficace al 77% nei bambini che hanno ricevuto la dose elevata. Nel gruppo di bambini che hanno ricevuto una dose inferiore, il farmaco è risultato efficace al 71%. Ciò significa che è conforme agli standard dell’OMS per l’Organizzazione mondiale della sanità. Afferma che il vaccino ha successo con il 75% di efficacia.

Sconosciuto

Il vaccino contro la malaria più efficace fino ad oggi ha successo solo al 55%. Quindi i ricercatori definiscono i risultati “efficaci senza precedenti”, scrive il Lancet.

Questo è il primo studio e i ricercatori devono ricercare ulteriormente il farmaco negli studi di follow-up.

Migliaia di geni

I primi studi per questo vaccino sono iniziati nel 2019, anche prima dello scoppio del Coronavirus. Il vaccino corona è stato sviluppato sulla base della ricerca sulla malaria.

Perché non è ancora possibile sviluppare un vaccino contro la malaria efficace? Questo perché tecnicamente è un vaccino molto complesso. Un professore del gruppo di ricerca ha detto alla BBC che ci sono migliaia di geni nella malaria. In confronto: il Coronavirus contiene “solo” 12 geni.

READ  Ridurre le emissioni di anidride carbonica nella stratosfera, che potrebbero influenzare GPS e satelliti

Cos’è la malaria?

La malaria è una malattia causata dai parassiti. I parassiti possono entrare nel corpo attraverso il morso di una zanzara anofele, che vive principalmente nelle regioni (semi) tropicali. Nella maggior parte dei casi di malaria, i pazienti sviluppano febbre, mal di testa, brividi e dolori muscolari in media da dieci a quattordici giorni dopo l’infezione. Alcune forme di malaria possono essere fatali in poche settimane se la persona colpita non viene curata.

Fonte: RIVM

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24